Ripartono gli eventi allo SpazioBetti in una nuova veste: TooBetti. Un festival de-genere

2' di lettura 25/05/2022 - Proseguono le proposte culturali nell’ambito del progetto di rigenerazione dell’ex scuola media Betti di Fermo. Dallo scorso venerdì 29 aprile fino a venerdì 10 giugno SpazioBetti sta proponendo la rassegna artistico musicale “TooBetti. Un festival de-genere” una programmazione di eventi patrocinati dal Comune di Fermo e organizzati dal collettivo FurBetti, la cooperativa sociale NuovaRicerca.AgenziaRES e il Soul Kitchen di Fermo.

“TooBetti” è una rassegna musicale gratuita a cadenza settimanale che si sviluppa tra il cortile esterno (Largo Mora, 11) e gli spazi interni della struttura e che vuole esplorare nuove sonorità fino alla video arte, attento a uno standard qualitativo elevato.

Dopo un inizio partecipato dai giovani del territorio, prima col pop performativo degli Ucraini KIN CHI KAT e poi con l’afroboeat 2.0 dei SAVIGNANO-OH, si sono susseguiti gli svizzeri TOUTBLEU e TENKO TEXAS SEDUCTION e la scorsa settimana l’ispano tedesco DON THE TIGER con dei live più propriamente vicini al concetto-concerto. Il folto pubblico che sta intervenendo agli eventi ha così avuto la conferma che TooBetti vuole essere un progetto che ha nella varietà proprio il suo punto di forza.

I prossimi appuntamenti saranno i risultati di due residenze artistiche che precederanno le serate di venerdì 27 maggio e 3 giugno e verranno create appositamente con e per lo Spazio Betti.

Il primo, venerdì 20 maggio, arriverà D9 (progetto parallelo di 9 YEARS, al secolo Maximilien Zaganelli, autore delle musiche per i pluripremiati doc Hermitage, Maledetto Modigliani e Scalfari. A Sentimental Journey).

D9 è un’esperienza audio/video, una sapiente miscela di filmati creati con droni hi tech 4K che restituiscono un cambio di prospettiva di vari luoghi del fermano e musica elettronica improvvisata.

Il secondo, venerdi 3 Giugno, vedrà protagonista uno degli artisti più poliedrici e inclassificabili del panorama italiano: GIOACCHINO TURÚ.

Regista, video performer, musicista (con l’alter ego GIACOMO LASER), scrittore e pittore.

Lo Spazio Betti avrà l’onore e l’onere di allestire una video-mostra dei suoi lavori degli ultimi 10 anni dai grotteschi videoclip per CALCUTTA, POP-X, COSMO, ICAMILLAS e molti altri, ai suoi cortometraggi più onirici e nonsense.

La mostra culminerà con un video girato e prodotto da Gioacchino proprio a Fermo nei giorni della sua residenza e col suo concerto come GIACOMO LASER.

Per chiudere questa che sembra essere una rassegna che va ben oltre il sui generis ci saranno gli UNKLE KOOK, band bolognese che oscilla tra il surf e sonorità più latineggianti: divertimento assicurato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2022 alle 13:18 sul giornale del 26 maggio 2022 - 185 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c86M





logoEV
logoEV
logoEV