Porto San Giorgio, truffa online: giovane di Pistoia identificato e denunciato

1' di lettura 25/05/2022 - I Carabinieri di Porto San Giorgio sono riusciti a identificare il truffatore che alcuni giorni aveva indotto un anziano di Porto San Giorgio a recarsi presso uno sportello Postamat dove avrebbe dovuto ricevere sulla propria Postepay la somma di € 1000 per il pagamento di una scrivania che aveva posto in vendita su Internet.

La scorsa settimana un signore di Porto San Giorgio ha posto in vendita su un noto sito Internet una scrivania al prezzo di € 1.100. Subito dopo la pubblicazione dell'annuncio è stato contattato telefonicamente da un soggetto che dichiarava di essere interessato all'acquisto proponendogli di voler effettuare il pagamento mediante ricarica su Postepay.

È riuscito quindi a convincere il venditore a raggiungere una postazione Postamat ove eseguire l'operazione. Sul luogo, a seguito di indicazioni telefoniche dell'acquirente, dopo aver fatto inserire la Postepay nell'ATM al venditore, gli forniva step by step tutte le informazioni per ricevere la somma pattuita. Invece, l'inserimento dei codici digitati ha determinato di fatto l'addebito della somma di circa €1.100 sulla carta dell'anziano sangiorgese. Solo al termine dell'operazione la vittima ha realizzato di aver subito una truffa, motivo per cui ha raggiunto immediatamente la stazione Carabinieri di Porto San Giorgio per formalizzare la querela.

I Carabinieri, dopo aver acquisito e analizzato la documentazione bancaria e i tabulati telefonici sono riusciti a individuare il truffatore identificandolo in un 34enne residente in provincia di Pistoia, che è stato denunciato all'autorità giudiziaria per il reato di truffa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2022 alle 15:16 sul giornale del 26 maggio 2022 - 192 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c87R





logoEV
logoEV
logoEV