Edilizia residenziale pubblica: via libera per nuovi alloggi all'ex scuola Sacri Cuori e a Palazzo Trevisani

3' di lettura 25/05/2022 - I finanziamenti di cui è stato destinatario il Comune di Fermo da parte del PNC – Fondo complementare al PNRR - per la riqualificazione di due immobili di proprietà comunale da destinare ad alloggi residenziali pubblici, sono stati inseriti nel bilancio di previsione dell’Ente, con specifica variazione, approvata dal Consiglio Comunale.

Si tratta dell’ex Scuola Sacri Cuori per cui sono stati assegnati 928 mila euro e Palazzo Trevisani, in Corso Cavour, per cui è stato riconosciuto l’importo di 1.824.000 euro. I due immobili saranno oggetto di interventi di miglioramento sismico ed efficientamento energetico nell’ambito del “Programma Sicuro Verde e sociale: riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica”.

Il Comune sarà il soggetto attuatore e per la realizzazione degli interventi, oltre che per la progettazione strutturale di Palazzo Trevisani che sarà di pertinenza comunale, si avvarrà, attraverso una convenzione, anche dell’ERAP, che curerà la progettazione e la direzione dei lavori.

“E’ stato fondamentale aver trovato il finanziamento per recuperare beni comunali che non solo sono inutilizzati ma che hanno bisogno anche di manutenzione - le parole del Sindaco Paolo Calcinaro - si tratta di un investimento importante che va incontro a chi ha difficoltà abitative, a coppie o a nuclei monoparentali come nel caso di Palazzo Trevisani dove ci sarà un’iniezione di residenze al centro storico, oltre al recupero puntuale dell’immobile, prevedendo in questo in particolare anche uno spazio pubblico, archivio e sala lettura”.

“Sono particolarmente soddisfatto di questo punto dell’ordine del giorno di ieri perché riflette le finalità di un bilancio che ha come mission il supporto a chi si trova in situazioni di necessità – ha detto l’assessore al bilancio Alberto Scarfini - e che quindi recepisce finanziamenti destinati a tali scopi, ridando vitalità a due immobili di Fermo che non rimarranno tali ma che avranno un’utilità sociale importante”.

“Anche se si tratta di un altro programma e di un altro finanziamento rispetto a via Graziani, è da sottolineare la valenza dell’azione che ha come obiettivo quello di recuperare immobili come in questo caso l’ex scuola Sacri Cuori e un immobile in pieno centro storico per finalità sociali, quindi il patrimonio comunale che viene riqualificato a beneficio della collettività. Una nuova importante operazione che si somma al recupero dell’immobile di via Graziani per cui è in corso la progettazione – ha detto l'Assessore al Patrimonio Ingrid Luciani.

Un altro importante passo sull’edilizia residenziale pubblica con scopi sociali - ha detto l’assessore ai Servizi Sociali Mirco Giampieri – progetti che coniugano la qualità dell’abitare con la socializzazione che danno vita a immobili in disuso e che contemporaneamente vengono messi a disposizione di chi ha bisogno di un alloggio”.

Pur trattandosi di un altro finanziamento, procede anche la progettazione per l’intervento di riqualificazione e ristrutturazione dell’edificio di via Graziani, ex sede di Polizia Stradale e Croce Rossa, di proprietà comunale, finalizzato, nell’ambito del programma del Piers (Programma intergrato di edilizia residenziale e sociale), alla realizzazione di 11 alloggi di edilizia residenziale pubblica (ERP), destinati all’inclusione sociale. Progetto di via Graziani che prevede oltre alla realizzazione degli alloggi ERP finalizzati all’inclusione sociale (anche fra diverse generazioni), il recupero delle aree a verde e creazione di spazi aperti alla fruizione, organizzate per consentirne l’accesso a tutti, l’introduzione di un ascensore di distribuzione agli alloggi che consente anche il collegamento senza barriere fra i due accessi dell’organismo da via Graziani a sud e da Viale Ciccolungo a nord, l’individuazione del piano terra per lo svolgimento di funzioni sociali aperte al condominio ed alla comunità di quartiere. Un progetto anche in questo caso che vede una stretta collaborazione con l'Erap di Fermo che va dalla redazione della progettualità fino al recupero e alla realizzazione dell’opera.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2022 alle 14:53 sul giornale del 26 maggio 2022 - 230 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c87y