Sant'Elpidio a Mare: Pignotti ha aperto gli incontri sul territorio partendo da Casette d’Ete

3' di lettura 17/05/2022 - Quella di ieri sera è stata la prima occasione per parlare del programma partendo dalle priorità: migliorare il livello di qualità di vita e di decoro della città.

“Un paese attrae quando è bello – ha detto Pignotti ai presenti - Partendo dalle opere pubbliche, contenitori culturali, strutture sportive accoglienti, aree verdi e aree gioco attrezzate, percorsi che uniscono la città. Compreso il centro siamo 8 realtà diverse tra loro ma tutte complementari: ognuna nonostante le difficoltà dovute alla dislocazione territoriale, merita di essere valorizzata in termini di decoro, di iniziative e urbanisticamente”.

Nel corso dell’incontro Pignotti ha poi parlato di lavoro, con particolare riferimento alle problematiche legate al ricambio generazionale nelle aziende del territorio ma anche di opportunità.

“Ritengo che si debba puntare sulla ZES Zone Economiche Speciali – ha detto Pignotti - zone, già riconosciute nel Mezzogiorno, all’interno delle quali le imprese già operative o di nuovo insediamento possono beneficiare di agevolazioni fiscali e di semplificazioni amministrative. Si tratta di un progetto ad ampio respiro che mira ad intercettare semplificazioni amministrative, finanziamenti infrastrutturali e misure di agevolazione fiscale a sostegno delle imprese operative e ubicate nell’area. Ritengo che il comune debba affiancare la Regione nel percorso che potrà portare al raggiungimento di un obiettivo di questo tipo”.

Pignotti si è poi soffermato su transizione energetica e rivalutazione di aree strategicamente baricentriche frazione per frazione, sia sotto il punto di vista della riqualificazione che di contenuti ed eventi. La parola è poi passata al coordinatore del gruppo, Marco Mariani, e al sindaco uscente Alessio Terrenzi. La serata si è conclusa con la presentazione dei candidati delle varie liste che sostengono la candidatura di Pignotti, tutti pronti a fare la loro parte.
A loro è andato, ad incontro concluso, un particolare ringraziamento di Pignotti.

“Non nascondo che per me è stata una grande emozione. Parlare davanti a così tante persone è stato emozionante sia perché parlare in pubblico non è mai facile sia perché ho sentito tutto il peso della responsabilità che l'aver intrapreso questo cammino comporta. Allo stesso tempo, però, incontrare gli sguardi dei candidati, sentire le loro voci, avere la loro approvazione e sostegno è stato un motivo di grande gioia per me e mi ha dato la carica per iniziare questa campagna elettorale al meglio”.

Ed in merito alle sue dimissioni: “…le avevo in animo già da un po’ ma ho voluto portare a termine dei progetti sia per quanto riguarda le manutenzioni, che Sport nei parchi e altro. Sono sempre stato corretto in tutto e devo ammettere che sono stati, in alcuni casi, anche gli uffici a chiedere la mia permanenza per alcune necessità formali e per chiudere dei percorsi aperti. Fino a che le candidature non sono state formalizzate ho ritenuto di poter portare a termine il percorso avviato – dice Pignotti – e in ogni caso mi sono presentato il meno possibile così come mi sono presentato laddove erano invitati anche gli altri candidati. Ho sempre cercato di apparire il meno possibile e quando sono intervenuto in presentazione dei progetti da me voluti e seguiti, come al convegno sull’asparago, l’ho fatto nominando anche un mio avversario e riconoscendogli i meriti di quanto fatto in quel contesto per la comunità. Laddove mi é stato chiesto di parlare ho sempre detto che era meglio non farlo e sollevato io la problematica per mettermi da parte”.
Prossimo appuntamento nel territorio, venerdì 20 all’auditorium Graziano Giusti, al capoluogo, ore 21.15.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2022 alle 13:25 sul giornale del 18 maggio 2022 - 150 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7P5





logoEV