Sutor Basket Montegranaro: i gialloblù vincono gara 1 dei playout a Cesena per 60-59 e riguadagnano il fattore campo

4' di lettura 16/05/2022 - Una grande Sutor Montegranaro ha vinto gara 1 dei playout sbancando il campo dei Tigers Cesena per 60-59.

I gialloblù hanno giocato una partita molto solida in difesa e questo ha permesso all’attacco di trovare buone soluzioni, la squadra non si è mai scomposta neanche quando Cesena ha dato alcune strappate importanti. Pur priva di Korsunov con Alberti ancora non pronto, le rotazioni si sono ridotte a sette giocatori che però hanno interpretato bene la contesa. Si è fatto male nel finale Botteghi che stava giocando una grande partita, il giocatore è uscito zoppicando dal campo e ora bisognerà conoscere l’entità dell’infortunio in vista di gara 2 che si giocherà tra due giorni, ma è molto probabile la rottura del tendine di Achille.

Cronaca – Inizio equilibrato per entrambe le squadre che litigano con il canestro, 4-4 dopo 3’20”. Due triple di Re sparigliano il punteggio per il 6-10 dopo 6’. L’ex Gallizzi prova a suonare la carica per i padroni di casa che però subiscono il gioco e l’attenta difesa della Sutor che con un canestro di Crespi si porta sul 8-12. Bugatti ci mette una pezza, la risposta di Masciarelli è importante, 10-14 al 8’30”. Bugatti con una tripla di tabella rimette in scia Cesena che sorpassa a 2” dalla prima sirena con Gallizzi per il 15-14, punteggio con il quale si chiude il primo quarto.

La Sutor rientra bene in campo e con un parziale di 8-2 propiziato da cinque punti di Botteghi e tre di Crespi vola a nuovo massimo vantaggio, 17-22 al 15’. Cesena reagisce e con un controparziale di 7-0 si porta nuovamente avanti sul 24-22 con una tripla di Gallizzi. La Sutor non ci sta e dall’altra parte Galipò on un tiro pesante rimette avanti i gialloblù, 24-25. Botteghi con due liberi realizzati porta la Sutor sul più 3, 24-27, nel finale di quarto dopo un infrazione di passi non fischiata a Gallizzi, Moretti mettere a segno la tripla del pareggio 27-27 punteggio con cui le squadre vanno al riposo lungo.

Alla ripresa del gioco Re trova una tripla molto importante per il 27-30, la Sutor è viva e con Crespi e Montanari vola al massimo vantaggio, 28-34 al 23’. Sul 31-36 a metà del terzo periodo, i calzaturieri subiscono un controparziale da parte dei padroni di casa di 10-0 e al 27’ Cesena è avanti 41-36. I ragazzi di Cagnazzo però non si scompongono e sul 43-38 con Botteghi autore di quattro punti consecutivi tornano in scia, 43-42. Nel finale un canestro di Montanari da tre punti fissa il punteggio al 30’ sul 44-45.

Nell’ultimo quarto La Sutor prova subito a scappare dopo due liberi messi a segno da Masciarelli, Cesena risponde con una tripla fortunosa di Mascherpa per il 47 pari al 33’. Moretti sempre dall’arco dei 6,75 porta avanti Cesena sul 50-47 poi, Nwokoye sul 52-49. Galipò con una tripla rimette tutto in parità, 52-52 a 2’38” dal termine. Cinque punti consecutivi di Masciarelli lanciano i calzaturieri sul più 5, 52-57, Anumba accorcia per il 54-57. Poco dopo si fa male Botteghi che lascia il campo zoppicante. Re realizza tre dei quattro tiri liberi avuti i dote e la Sutor è avanti 56-60. L’ex Gallizzi a 41” dalla sirena realizza una bomba che porta Cesena ad una sola lunghezza, 59-60 a 41” dal termine. La Sutor non capitalizza gli attacchi, stessa cosa fa Cesena e un recupero difensivo importante mette la parola fine alla contesa con la Sutor che sbanca Cesena e si riguadagna il fattore campo. Si tornerà a giocare Martedì a Cesena, ma per ora la Sutor è avanti 1-0.

“Quella che abbiamo giocato a Cesena – ha detto coach Damiano Cagnazzo – è stata una partita a livello difensivo molto solida. Quando abbiamo commesso dei piccoli errori, come è accaduto durante l’anno, siamo stati puniti. Però, siamo stati bravi, nei frangenti in cui Cesena sembrava avesse preso il sopravvento, a giocare insieme e questo ci ha permesso di arrivare alla fine con un buon vantaggio che ci ha permesso di vincere la partita. Voglio spendere una parola per Matteo Botteghi e sono molto, molto dispiaciuto per lui perché tutto l’anno ci ha dato una grandissima mano e spero che l’infortunio sia meno grave di quello previsto e che possa, nel minor tempo possibile tornare a darci una mano”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2022 alle 09:38 sul giornale del 17 maggio 2022 - 119 letture

In questo articolo si parla di comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7Di





logoEV