Casette d’Ete: inaugurata sabato la biblioteca del Centro Giovanile, ora è nel Sistema Bibliotecario nazionale

3' di lettura 16/05/2022 - Inaugurata sabato, in presenza delle autorità, la biblioteca del Centro Giovanile di Casette d’Ete, che è ora a tutti gli effetti parte del Sistema Bibliotecario nazionale. A seguire, un talk su social e territorio con imprenditrici digitali ‘made in Marche’.

Sant’Elpidio a Mare aggiunge un altro tassello alla sua offerta culturale. Da sabato 14 maggio, infatti, la cittadina vanta sul suo territorio una seconda biblioteca appartenente al Sistema Bibliotecario nazionale, quella di Casette d’Ete. Quella presente presso il Centro Giovanile di Casette d’Ete, infatti, è ora una biblioteca pubblica a tutti gli effetti, con a disposizione tutti i servizi connessi, dalla consultazione al prestito interbibliotecario. Grande l’orgoglio di Loretta Morelli, Presidente della cooperativa Era Futura, che gestisce il Centro: “è un momento molto emozionante per tutti noi, il culmine di un lungo percorso iniziato prima della pandemia e che oggi, finalmente, si completa”, ha commentato subito dopo il taglio del nastro, in presenza delle autorità tra cui il sindaco Terrenzi. Naturale il ringraziamento all’amministrazione comunale, che ha subito compreso l’importanza di questo luogo concedendo immediatamente la gestione dei locali, “affinché la piazza non rimanesse sguarnita…e mai scelta fu più azzeccata”, ha commentato scherzando Terrenzi; ringraziata anche la famiglia Della Valle, rappresentata in sala da Mario Andrenacci, prima sostenitrice del progetto del Centro giovanile, che ha sempre supportato le iniziative e lo sviluppo di uno spazio così importante per i giovani e per tutta la comunità di Casette.

Fondamentale per la storia della nuova biblioteca è la figura di Mario Senigagliesi, cui è stata intitolata: è infatti solo grazie al suo cospicuo lascito di volumi (circa 3000) che la biblioteca del CAG ha potuto fare il “salto di qualità”, trasformandosi da semplice biblioteca di quartiere a biblioteca del Sistema Nazionale. Presente all’inaugurazione alcuni membri della sua famiglia tra cui la nipote elpidiense Simona Filipponi, che ha voluto ricordare la grande figura dello zio, convinto sostenitore della forza della cultura come strumento di formazione, di innovazione e democrazia, persona generosa e disponibile che, scoperta la sua malattia, ha voluto che tutto il suo patrimonio tornasse nella sua terra natale, le Marche.

L’inaugurazione della biblioteca è stata poi l’occasione per discutere di innovazione, territorio e social con un nutrito panel di ospiti: nel corso del talk “Talenti social e glocal: come costruire un percorso di successo partendo dal territorio” sei imprenditrici digitali hanno parlato delle loro storie di successo, nate dalla scelta di adottare i social e il digitale come canale di comunicazione preferenziale per le loro attività. Un’innovazione che però non ha fatto dimenticare loro del territorio e delle loro origini: ognuna delle ospiti ha infatti spiegato come ogni giorno, attraverso i social, parlano del territorio, raccontandolo e promuovendolo nei propri settori di competenza. Sono intervenute a raccontare la loro esperienza: Giulia Ciarapica, scrittrice e book blogger che attraverso la scrittura racconta ogni giorno della sua Casette d’Ete; Ilaria Barbotti, digital PR e imprenditrice digitale che pur lavorando prevalentemente su Milano ha scelto di restare nelle Marche, promuovendole ogni giorno; Sara Giardini, book blogger di Porto Sant’Elpidio che con un’estrema spontaneità tutta marchigiana recensisce libri e dà consigli di lettura su Instagram; Alice Cococcioni, monturanese e fondatrice del brand ExSeat, con cui produce e commercializza borse e accessori creati da materiali 100% riciclati; e infine Alice Vitelli, nota sui social col nome del suo brand La Scarpetta di Venere, e Daniela Diletti aka La Marchigiana, entrambe fondatrici di marchi di calzature di successo che si contraddistinguono per una produzione limitata, personalizzata, attenta a ogni fase della produzione e alla scelta dei materiali, e che fanno dell’essere 100% Made in Marche la loro grande forza.







Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2022 alle 13:36 sul giornale del 17 maggio 2022 - 371 letture

In questo articolo si parla di cronaca, cultura, biblioteca, lettura, Sant'Elpidio a Mare, centro giovanile, casette d'ete, notizie, articolo, social, Roberta Ripa, loretta morelli, Talk

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7Gi





logoEV
logoEV
logoEV