Torna l’International Student Competition. Nel Fermano, studenti da tutto il mondo

3' di lettura 15/05/2022 - Arriveranno domani, lunedì 16. Ad accoglierli e salutarli alla Sala dei Ritratti di Fermo, ci saranno il sindaco Paolo Calcinaro, l'assessore Micol Lanzidei e tutto lo staff del Laboratorio Piceno della Dieta mediterranea. Provengono da tante università europee con studenti da tutto il mondo: dall'India alla Russia, dal Belgio al Portogallo. Saranno loro, insieme a tutor e docenti, i protagonisti di questa sesta edizione dell'International Student Competition. Mancheranno invece i giovani delle università le cui nazioni, come la Polonia, sono più vicine al fronte di guerra.

Per una settimana studieranno la Terra di Marca sotto il profilo delle innovazioni tecnologiche in agricoltura e nell'artigianato. Visiteranno borghi come Moresco, aziende come Nero Giardini a Monte San Pietrangeli, l'Officina del Sole a Montegiorgio, incontreranno imprenditori piccoli e grandi, e restituiranno al territorio e ai suoi rappresentanti, venerdì 20 maggio, quanto hanno appreso, valutato e ideato. Accendendo i riflettori sui punti di forza e quelli di debolezza della nostra provincia.

Titolo di questa edizione: International Student Competition on Innovation and Branding in the Rural Areas. «Implementare ed alimentare un ecosistema dell'innovazione e della conoscenza implica – spiegano i promotori - un cambiamento di paradigma nelle politiche di sviluppo territoriale e nei rapporti tra Università e attori locali. Ne consegue la necessità di sostenere una nuova modalità di produzione di conoscenza che si sviluppa proprio nei contesti di applicazione attraverso un dialogo costante con le comunità locali per innescare uno scambio informativo e continuo tra accademia, enti pubblici, imprese e cittadini. È questa la spinta che ha mosso il Prof. Alessio Cavicchi e tutto il team dell’Università di Macerata sin dalla prima edizione, in stretta collaborazione con il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea».

Dal 2016 ad oggi, l’iniziativa di carattere internazionale, vede quest'anno il coinvolgimento del prof. Emanuele Frontoni del Dipartimento di Scienze politiche, della Comunicazione e delle Relazioni internazionali, e del prof. Pierluigi Feliciati del dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo dall’Università di Macerata, in collaborazione ancora una volta con il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea, già presente sin dalla prima edizione. In questi sei anni sono stati allargati la rete e i rapporti con enti pubblici e privati, associazioni ed imprese locali, che si sono ulteriormente consolidati durante la pandemia, quando l’evento si è svolto comunque online cogliendo l’occasione per sperimentare nuove sfide di fruizione virtuale del territorio. Nell’edizione 2022 nasce una nuova collaborazione con il gruppo PAGE dell'Università di Pisa guidato dal prof. Gianluca Brunori, impegnato da anni nella co-creazione e diffusione delle conoscenze generate dalla ricerca socio-economica in agricoltura, nei sistemi agroalimentari e nelle aree rurali. L’obiettivo è quello di «mettere le persone e le relazioni al centro del processo di co-creazione delle idee, gli studenti avranno l’opportunità di sperimentare le conoscenze ed abilità acquisite in aula, confrontandosi tra loro, con il mondo della produzione e con chi opera attivamente nel territorio». L’iniziativa inoltre, ospiterà il 17 Maggio la conferenza Rural areas in a time of recovery and resilience: the role of education to boost innovation. Il seminario approfondirà il lavoro svolto nell'ambito del progetto Erasmus DiTEMP - Digital Transformation and Employability, promosso dall'Università di Macerata nei settori dei Beni Culturali e del Turismo, ed esplorerà temi e argomenti dello sviluppo locale, offrendo pratiche, riflessioni e spunti per progettare il futuro delle aree rurali dopo la pandemia, facendo leva sulle risorse materiali e immateriali del territorio.




adolfo leoni


Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2022 alle 09:38 sul giornale del 16 maggio 2022 - 150 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, adolfo leoni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7yQ





logoEV