Al Don Ricci la didattica teatrale conquista i bambini. Il 20 maggio in scena "La spada nella roccia e il caso della domestica perfetta”

2' di lettura 12/05/2022 - Si intitola “La spada nella roccia e il caso della domestica perfetta” lo spettacolo che, venerdì 20 maggio chiuderà il laboratorio teatrale per bambini e ragazzi organizzato dal Centro Educativo per Minori - Opera Don Ricci di Fermo.

L'appuntamento è per le ore 18 nel cortile in via del Teatro Antico, con ingresso ad offerta libera.

“Il nostro è un teatro pedagogico – spiega l’educatrice Maria Letizia Lemme - e utilizziamo il teatro come strumento educativo, che dà la possibilità ai ragazzi di scoprire le proprie potenzialità in maniera creativa e ludica tramite esercizi denominati training”.

Dallo scorso ottobre Lemme ha utilizzato esercizi capaci di lavorare su corpo, movimento, voce, respirazione ed anche emozioni. “Grazie a questa attività consideriamo la persona a 360 gradi e già dalle prime lezioni possiamo notare un cambiamento in positivo. I bambini devono fare esperienza per maturare una memoria, così andiamo sempre a guardare e a far scoprire loro i talenti, ciò che di bello spesso neanche sono consapevoli di avere”.

Lo spettacolo, tiene a sottolineare, è una delle conclusioni possibili di un laboratorio per comunicare il percorso fatto insieme ai loro familiari ed amici. “È importante evidenziare come tutti i bambini siano parte importante del progetto, anche quelli che hanno difficoltà ad affrontare il palco. Questa è un’attività che richiede molto tempo e pazienza, sia da parte del conduttore che dei ragazzi. Si va ad agire su diversi bisogni, dall'essere amato e considerato fino al bisogno di stare insieme. Li aiutiamo ad esprimere le loro emozioni con tranquillità, e ad ascoltare gli altri. Perché qui la diversità diventa ricchezza, diventa valore, crea un gruppo. C'è un Noi invece che un Io”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2022 alle 10:29 sul giornale del 13 maggio 2022 - 142 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c64e