Porto San Giorgio: Camminata Donna Rosa 2022, la manifestazione a piedi per le donne che fa bene a tutti

4' di lettura 04/05/2022 - Irrinunciabile l'appuntamento Domenica 8 Maggio ore 10 della Camminata Donna Rosa, l'evento nato per sensibilizzare sul tema della prevenzione oncologica che da anni affianca il reparto di Oncologia dell'Ospedale di Fermo in supporto alle donne malate di tumori al seno.

12 edizioni, 5 km e centinaia di persone che ogni anno partecipano ad un evento che promuove un corretto stile di vita, che pone alla base una attività benefica come quella della camminata, alla portata di tutti, infondendo un grande benessere fisico, psicologico ed emotivo nonché un utile strumento per la salvaguarda della propria salute. “Un'altra manifestazione – comincia il discorso l'assessore Christian De Luna – che attesta una ritrovata normalità a Porto San Giorgio. La camminata rende infatti la città a misura di tutti, sportivi e non. Saremo certamente presenti col nostro contributo”. “Contenti che l'invito sia stato rinnovato; - prosegue il discorso la delegata del Coni di Fermo Cristina Marinelli – lo sport è importante perché arreca un benessere generale alla persona, fatto di crescita, esperienze salutari e soprattutto di solidarietà”.

E proprio sul tema solidale è intervenuta anche Maria Lina Vitturini, Presidente Commissione Pari Opportunità Regione Marche, che rivela di aver già partecipato in passato a questa manifestazione come libera cittadina: “Un onore per me aver contribuito a tale iniziativa. Con un parterre di donne come quello che si verrà a formare Domenica, si riuscirà a sensibilizzare su temi importanti come la disparità e la discriminazione di genere, la violenza sulle donne, l'imprenditoria femminile, rinunce, cure dei figli e la stessa salute. Sono in corso di svolgimento anche alcuni progetti con il Dott. Bisogni per donne operate al seno con reinserimento nel mondo del lavoro. Tutti temi, questi, che vanno sempre sottolineati”.

A delucidare, invece, sugli aspetti organizzativi della Camminata è Doriana Valori, Presidente Maratona Piceno Fermano: “Il percorso è lungo 5 km, da percorrere su strada battuta. Si parte da Bambinopoli e si arriva, verso sud, al porto per compiere un giro di boa e tornare al punto di partenza. Ci si può preiscrivere in uno dei centri abilitati, tra cui Sport Lab, Parrucchieria Cinzia e Parrucchieria La Perla Nera con Paypal, al costo di 7 Euro, ma l'iscrizione può avvenire anche nella mattina dell'8, prima della partenza alle 10, e il ricavato verrà devoluto al reparto di Oncologia dell'Ospedale Murri di Fermo. Ai partecipanti verrà dato un kit con t-shirt, bianche per gli uomini con la scritta “Io rispetto le donne” e rosa per le donne, con qualche gadget anche per i più piccoli”. Informazioni dettagliate quelle fornite dalla Valori, che, in qualità di referente dell'Anpof, l'associazione onlus Noi per l'Oncologia Fermana, continua a rimarcare la crucialità della camminata, di vitale importanza per il potenziamento e la tutela della salute, che scongiura, studi alla mano, fattori di rischio cardiovascolari e di sviluppo di alcuni tumori se la si integra nella quotidianità.

Sport, ambiente, salute, turismo sono concetti – asserisce il Presidente regionale ASC Sport Pietro Cappella – che non fanno altro che migliorare la salute e il sociale; aiutano a riconoscersi e a riconoscere il territorio”. Dello stesso parere anche il consigliere provinciale nonché Vicesindaco di Ponzano di Fermo Diego Mandolesi, che ammette di aver puntato il focus del suo operato non solo sullo sport, ma anche sul territorio e le sue eccellenze grazie a diverse iniziative in loco: “Abbiamo messo in moto una macchina di cui non ci aspettavamo un successo così inaspettato”.

Una sinergia, insomma, tra le varie associazioni sportive, tra cui Nordic Walking Valli della Marca e SD Valtenna, sempre al fianco di di Anpof, sottolineata proprio da Renato Vita di Nordic Walking: “le associazioni sono fondamentali a livello sociale perché garantiscono a più dimensioni condivisione di esperienze uniche. La camminata assistita col bastoncino – rivela poi Vita - risulta molto utile alla riabilitazione della mobilità della mano di quelle donne operate al seno per l'asportazione di tumore”.

Una manifestazione, in conclusione, che cade l'8 Maggio, non a caso la festa della mamma, il giorno che celebra la donna, con le donne e per le donne, e che vuole chiamare a sé più persone possibili per porre l'attenzione su una delle metafore più spontanee dell'esperienza umana: la camminata come percorso di vita che si intraprende con tutte le leggi del caso, siano esse lineari o tortuose, ma necessariamente da compiere.








Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2022 alle 14:41 sul giornale del 05 maggio 2022 - 692 letture

In questo articolo si parla di attualità, sport, donne, salute, benessere, manifestazione, porto san giorgio, rosa, donna, oncologia, tumore al seno, camminata, sensibilizzazione, valtenna, articolo, associazioni sportive, Luigi De Signoribus, anpof, a piedi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c5CE





logoEV
logoEV
logoEV