Campofilone: Marke Mood&Food, strutture ricettive e Valdaso, sinergia totale

3' di lettura 25/04/2022 - Obbiettivo creare un’offerta turistica integrata di qualità. Prosegue il lavoro di Marke Mood&Food, che punta a creare un brand territoriale. “Destagionalizzare è essenziale”. Intesa vincente con le strutture ricettive. “La chiave è la collaborazione con b&b, alberghi, hotel e turisti”.

La Valdaso ha tante risorse e una delle principali è senza dubbio il turismo. Lo sanno bene i fratelli Sgattoni, che con la loro Marke Modd&Food, vogliono rilanciare questo settore attraverso la sinergia totale con le strutture ricettive.

Era proprio questa la tematica dell’evento che ieri si è tenuto a Campofilone. Intitolato “TEAM UP con le strutture ricettive”, ha visto coinvolte oltre 40 strutture locali, amministrazioni della Valdaso, l’Associazione B&B del Fermano e la Regione Marche grazie al Consigliere Regionale Andrea Putzu, Presidente della II commissione consiliare permanente con delega al Turismo.

“Innovazione dell’offerta turistica grazie alla sinergia con le strutture ricettive. È questo il punto di forza del progetto MARKE Mood&Food – spiegano i fratelli Sgattoni – siamo partiti un anno fa e con un finanziamento della Regione Marche e del GAL del Fermano”.

La ricetta per far funzionare il sistema turistico: “Per essere competitivi e vincenti occorre rendere il territorio attrattivo per i turisti, occorre corteggiarli, farli innamorare delle Marche e della Valdaso, regalando loro delle emozioni. Offrire pernottamento e colazioni – afferma Marco Sgattoni - non è sufficiente fare semplice turismo o creare un brand, occorre arricchire l’offerta con servizi collegati al territorio, ai prodotti tipici e alla tradizione, oltre a cultura e storia. E’ proprio qui che entra in gioco MARKE Mood&Food affiancando i propri servizi all’ospitalità delle strutture ricettive”.

Strutture e Valdaso, connubio perfetto: “Vogliamo portare i prodotti ed il territorio della Valdaso all’interno delle strutture ricettive – spiega Matteo Sgattoni – mettere le eccellenze del territorio a disposizione degli host per permettere un’offerta integrata e che sia attrattiva”.

Servizi innovativi e che guardano al futuro: “Se le strutture ricettive pensano ai classici servizi legati alla ricettività - afferma Monia Lupacchini responsabile social media & experience di MARKE Mood&Food - noi mettiamo a disposizione prodotti tipici ed esperienze multisensoriali, permettendo al turista di vivere a 360 gradi il territorio, facendolo immergere nello stile di vita e nell’identità della Valdaso. Il nostro slogan è proprio questo, ‘Scopri, vivi ed emozionati’, solo così possiamo attirare turisti, aumentare la visibilità del brand di territorio e destagionalizzare”.

Validità, lungimiranza e programmazione: “Questo progetto va nella direzione giusta - spiega Andrea Putzu - dobbiamo fare leva sulle tipicità del territorio e sui borghi per far si che la nostra Regione attiri nuovi visitatori. La promozione turistica regionale si muove propri in questa direzione”.

Insomma, un progetto valido, che punta al rilancio del territorio. Non a caso, la scorsa settimana, Marke Mood&Food ha partecipato alla BIT di Milano per promuovere la Valdaso insieme all’Associazione B&B del Fermano: “I tour operator hanno evidenziato che, nonostante le potenzialità del nostro territorio, è difficile vendere le Marche perché l’offerta turistica è troppo frammentata - afferma Devis Alesi Presidente dell’Associazione B&B del Fermano – questo ci deve far riflettere e far comprendere che tale progetto integrato va nel verso giusto”.






Questo è un articolo pubblicato il 25-04-2022 alle 07:39 sul giornale del 26 aprile 2022 - 488 letture

In questo articolo si parla di cronaca, regione marche, turismo, tipicità, turisti, campofilone, prodotti tipici, valdaso, emozioni, prodotti locali, visitatori, strutture ricettive, viaggiatori, esperienze, offerta turistica, articolo, Gal Fermano, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c3BA





logoEV
logoEV