Torna il corso che fa felici le aziende. Occupazione nel mondo digitale, Wega sa come si fa

4' di lettura 07/04/2022 - Un corso dedicato al “collocamento di prodotti in chiave digitale nei mercati nazionali ed internazionali”. Baratto: “Formeremo figure professionali con mansioni specifiche per mercati territoriali ed esteri, con ottime conoscenze tecnologiche”. Per il 3° anno consecutivo torna il corso che piace alle aziende. Partner del progetto Cna Fermo, Confindustria, Unimc e Istituto Urbani. “Un’iniziativa che guarda alle esigenze di territorio e aziende”. 800 ore di corso con ottime prospettive di lavoro.

“Rilanciare la realtà fermana attraverso tecnologie digitali e coinvolgendo aziende nei mercati internazionali”. Potrebbero essere questo lo slogan che descrive al meglio l’ultima iniziativa lanciata dall’impresa sociale Wega. La nota realtà impegnata nel terzo settore e guidata dal Presidente Domenico Baratto, scommette di nuovo nel territorio fermano e lo fa con un corso formativo di assoluto livello.

“Si chiama ‘collocamento dei prodotti in chiave digitale nei mercati nazionali ed internazionali’ ed è stato finanziato da FSE e Refione – spiega Baratto – è un corso strategico dedicato al tessuto produttivo territoriale. In altre parole, attraverso 800 ore di lezione andremo a formare figure professionali in grado di indirizzare aziende ed imprese locali nei nuovi mercati esteri e nazionali. I partecipanti utilizzeranno al meglio le nuove tecnologie e potranno impiegarle al servizio delle realtà territoriali”.

800 ore di formazione per avere un lavoro vero e proprio chiavi in mano: “Si tratta di un percorso formativo che garantisce un alto indice di occupabilità. In sostanza la totalità dei candidati troverà lavoro in breve tempo – sottolinea Baratto – è il 3° anno consecutivo che diamo vita a questo corso e sappiamo quanto siano richieste tali figure professionali”.

Formazione di alto livello e zero spese: “Come ogni corso promosso da Wega, sarà completamente gratuito. E' richiesto il diploma superiore come requisito minimo e almeno la metà dovrà essere disoccupata. 800 le ore di lezioni, divise in 260 di teoria, 210 di pratica e 320 di stage presso aziende specifiche. Inoltre, rimborso spese per tutti”.

Tematiche attuali e docenti di grande levatura: “Gli argomenti trattati sono legati al territorio ed al tessuto economico locale, il tutto affrontato insieme a docenti del dipartimento di Economia dell’Unimc, con livelli di preparazione applicata e competenze di intelligenza artificiale, informatica, diritto, economia, marketing ed esperienza in aziende”.

Ad affiancare Wega in questa iniziativa ci saranno l’Unimc, l’Iiss Urbani di Porto Sant’Elpidio, la Cna territoriale di Fermo dove si svolgerà e la Confindustria Centro Adriatico. Docenti di assoluto livello al servizio delle nuove generazioni: “L’Unimc propone risorse eccellenti in grado di trasmettere nozioni di intelligenza artificiale, informatica, dirtitto, economia e marketing. Per la parte digitale, oltre a docenti, abbiamo aggiunto imprenditori del settore, così da fornire ai corsisti la conoscenza pratica del mondo del lavoro – spiega Elena Cedrola docente del Dipartimento di Economia Unimc – formeremo figure professionali pronte a lavorare in questo settore, oppure in grado di intraprendere al meglio un nuovo percorso universitario, considerando che tali lezioni rilasciano ben 15 crediti formativi”.

Le nuove generazioni saranno le protagoniste di queste nuove professioni: “Il corso va a braccetto con gli alunni che stanno ultimando il 5° anno di superiori – afferma la Dirigente dell’Iiss Urbani di P.S.Elpidio – crediamo che questa iniziativa possa fornire conoscenze essenziali per i nostri alunni, per questo la sosteniamo con forza. Siamo pronti a fornire studenti ed allo stesso tempo aule per giornate formative”.

Un percorso formativo che ascolta le esigenze delle imprese e del territorio: “L’iniziativa di Wega rispecchia a pieno le richieste delle aziende fermane. Nelle valutazioni che facciamo con commercianti ed imprese locali – afferma Alessandro Panico di Confindustria Fermo – riscontriamo il bisogno di avere queste figure professionali, che indirizzino al meglio le imprese verso nuovi mercati. Visto il periodo di ripartenza che ci attende dopo la pandemia, soprattutto per il calzaturiero e il distretto del cappello, profili come quelli che si formeranno con il corso, saranno decisivi”.

Altro partner importante è rappresentato dalla Cna di Fermo, che offre anche la sede per le lezioni: “Crediamo a piano in Wega e nel suo operato, la collaborazione pluriennale ne è la dimostrazione – ribadisce Alessandro Migliore Direttore CNA Fermo – E’ una rete che funziona e che vuole dare valore aggiunto al fermano. In un ambiente dove mancano cervelli e braccia per mandare avanti e rilanciare aziende, figure di questo tipo sono decisive. Come Cna, ascoltiamo le imprese del territorio e con Wega progettiamo percorsi per sostenerle. Questa iniziativa nasce da una necessità di base, venuta molto a galla con la pandemia, ovvero quella di diversificare il mercato ed investire in più direzioni”.

Insomma, un corso innovativo e lungimirante, in pieno stampo Wega. Per iscriversi c’è tempo fino al 10 maggio, poi agli inizi di giugno il corso prenderà il via. Per ulteriori info sulle modalità di iscrizione, contattare la seguente mail info@wegaformazione.com o il numero 0736/848619.










logoEV
logoEV
logoEV