Fondazione Carisap al fianco dell’Ucraina, interventi per emergenza sanitaria, umanitaria e sociale

2' di lettura 17/03/2022 - Resi disponibili 50.000€ per contribuire all’ospitalità della persone che fuggono dalla guerra. Collaborazione stretta con Associazioni, enti pubblici ed ambiti socio-territoriali. Obbiettivo contrastare la povertà economica e sociale derivata dal conflitto. Fondi finalizzati al pagamento di utenze, alimenti, viveri e spese farmaceutiche.

Da una parte il conflitto tra Russia e Ucraina sta tenendo col fiato sospeso il mondo intero, dall’altra c’è chi si sta impegnando al massimo per dare soccorso ed aiuto al popolo ucraino e alle tante persone in fuga dalla guerra. Su questi binari viaggia l’importante iniziativa messa in campo dalla Fondazione Carisap di Ascoli Piceno, che ha scelto di dare il suo prezioso contributo. Come spesso dimostrato in questi ultimi anni di emergenza, tra covid e sisma, la Fondazione ha voluto essere presente anche in questo momento così delicato.

Scendendo nel dettaglio, il Consiglio di Amministrazione della Carisap ha reso disponibile un fondo di 50.000€, finalizzato a fronteggiare la prima emergenza derivante dalla guerra in Ucraina. Il contributo riguarderà l’ospitalità delle persone che sono costrette a fuggire dalla loro terra a causa del conflitto. L’intervento sarà gestito in collaborazione con le Istituzioni pubbliche, le Associazioni del territorio e gli Ambito socio territoriali, sia nella zona del Piceno che nel territorio fermano. L’obbiettivo principe è quello di sostenere le organizzazioni del Terzo Settore direttamente coinvolte nel garantire l’ospitalità dei rifugiati ucraini. I fondi messi a disposizione potranno essere impiegati per il pagamento di utenze, alimenti, viveri e spese farmaceutiche nonché visite mediche e canoni di locazione in favore delle persone che troveranno alloggio nel territorio di riferimento della Fondazione.

Essere presenti nelle emergenze: “Dinanzi a questo dramma – afferma il Presidente Angelo Davide Galeati - la Fondazione Carisap ha voluto intervenire, rispondendo al bisogno di accoglienza dei rifugiati. Sono molteplici le iniziative di ospitalità messe in campo sul territorio e la Fondazione ha deciso di dare un segnale forte di sostegno”. La Carisap ha inoltre aderito all’iniziativa dell’ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa), che ha messo a disposizione 2 milioni di euro per fornire un primo sostegno alle popolazioni colpite, attraverso un’iniziativa a livello nazionale per interventi di emergenza umanitaria, sanitaria e sociale.












logoEV
logoEV
logoEV