x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

La Fermana vince in trasferta dopo 5 mesi e rivede la luce

5' di lettura
493

di Paolo Bartolomei
fermo@vivere.it


PONTEDERA (PI) - In Toscana primo gol di Tassi dopo un anno e settimo stagionale di Pannitteri, i gialloblu tornano a vincere (1-2) dopo dieci trasferte a secco e conquistano tre punti pesantissimi. Martedì sera al "Recchoni" fondamentale scontro salvezza col Teramo e poi sabato un altro a Pistoia .

Proprio come nel girone di andata, due vittorie consecutive della Fermana contro Ancona e Pontedera. In due partite conquistati sei punti fondamentali perché adesso la squadra gialloblu si è distaccata notevolmente da penultima e terzultima posizione (6 i punti di vantaggio), e anche dalla quartultima (Pistoiese, 5 lunghezze). Accorciata anche la distanza con le due squadre che precedono (Montevarchi e Teramo) e diventa di importanza capitale il derby di martedì a Fermo proprio contro gli abruzzesi che stanno in classifica a pari punti (33) della Fermana, ma risultano fuori della griglia play out solo per il bilancio degli scontri diretti (quello dell'andata terminò 3-2 per gli abruzzesi) che martedì sera dovrà essere assolutamente ribaltato. Sabato prossimo nuova trasferta in Toscana, in casa della Pistoiese che segue la Fermana di 5 punti in graduatoria: a marzo si può decidere il campionato dei gialloblu.

La Fermana non vinceva fuori casa dal 23 ottobre (derby di Ancona, 1-2, poi 10 trasferte con 4 pareggi e 6 sconfitte) e non segnava un gol lontano dal proprio campo da 690 minuti: ultima rete, prima di quella odierna di Tassi, firmata Nepi al 33’ del match perso 1-2 a casa della Reggiana il 5 dicembre, poi sette trasferte intere a secco di reti.

Quello di oggi era il quarto incrocio nella storia in Toscana tra Pontedera e Fermana: i primi due nella serie C degli anni 1950-52 che ha visto in entrambi i casi la Fermana perdere la prima volta per 3-0 e la seconda 4-1 (gol della bandiera di Ivan "Brazzo" Sandukcic in apertura); dopo 54 anni i due club sono tornati ad incrociarsi di nuovo nella serie C2 del 1995/96 e il terzo incontro allo stadio Ettore Mannucci terminò 0-0. Quella odierna quindi è la prima vittoria della Fermana in casa del Pontedera.

Oggi l'allenatore della Fermana Riolfo deve rinunciare a Parodi infortunato e a Mbaye squalificato per somma di ammonizioni dopo l'ultimo giallo preso domenica scorsa contro l'Ancona. All'ultimo minuto out anche Cognigni e Alagna che in mattinata hanno accusato dei sintomi influenzali. Il tecnico gialloblù recupera in extremis capitan Urbinati che però parte dalla panchina ed entra nel secondo tempo con una vistosa maschera di protezione al volto per la frattura nasale, come fecero in passato l'altro capitano, Comotto, e il portiere Valentini. Fascia di capitano a Scrosta.
L'assenza di Cognigni porta di nuovo a schierare Tassi per la seconda volta nella formazione iniziale e sarà proprio lui a sbloccare il risultato. Tassi due partite fa a Lucca era stato inserito nella formazione iniziale per la prima volta dopo due anni e mezzo, mentre l'ultima rete siglata dalla punta ascolana fu un anno fa, aprile 2021, in Viterbese-Casertana (5-2), Tassi siglò l'ultimo gol dei padroni di casa e fece l'assist della rete precedente; poi occorre andare a ritroso di altri due campionati per trovare 5 gol stagionali di Tassi nel 2018/19 (serie C) con la maglia della Reggina.


CRONACA - Al primo assalto la Fermana sblocca: corner battuto dalla destra da Capece, a centro area nel mucchio Tassi intercetta la traiettoria, si eleva bene anticipando un diretto concorrente e con un bel colpo di testa insacca sotto la traversa: 0-1 (foto di copertina e in basso).
Nel resto della frazione di gioco il Pontedera costruisce e spinge ma Ginestra non è seriamene impegnato fino a poco prima dell'intervallo quando blocca a terra senza problemi due tiri dalla distanza di Magnaghi e Milani mentre sul gong Magnaghi devia di poco fuori un cross.

La ripresa continua sulla stessa falsariga del finale di primo tempo con i granata che premono, senza creare occasioni da gol, fino al 21' quando arriva il pareggio firmato da Mutton con un bella conclusione in scivolata 1-1.
La Fermana però questa volta dimostra carattere e concentrazione e, proprio come al "Del Conero" contro l'Ancona cinque mesi fa, torna di nuovo avanti, questa volta dopo pochi secondi dal "palla al centro" con un gran gol di Pannitteri la cui conclusione dalla distanza inganna il portiere Melgrati forse per una leggera deviazione di un difensore: 1-2.
La rezione dei toscani è affidata ad una pericolosa conclusione di Magnaghi ma Ginestra fa buona guardia come nelle altre azioni pericolose in cui i granata si rovesciano in area canarina, compresa l'ultima all'inizio del 7' di recupero, ma il risultato non cambia più.

Martedì sera, ore 21, Fermana-Teramo, al Recchioni uno scontro salvezza a tutti gli effetti, mentre sabato prossimo canarini a Pistoia, a casa dell'ex ds. Rosati, un altro play out anticipato, per.. evitare i play out.


PONTEDERA (3-5-2): Melgrati; Perretta (30' st Regoli), Bakayoko, Shiba; Serena (38' st Mattioli), Barba, Foglia (30' st Caponi), Benedetti, Milani; Mutton, Magnaghi (38' st Benericetti).
A disp. Sposito, Nicoli, Martini, Di Meo, Espeche, Marianelli, Matteucci, De Ioannon. All.: Ivan Maraia.

FERMANA (3-4-2-1): Ginestra; Rossoni (25' st' Spadalieri), Blondett, Scrosta; Rodio, Capece (40' st Sangiorgi), Graziano, Sperotto; Pannitteri (40' st Kyeremateng), Marchi; Tassi.
A disp.: Moschini, Urbinati, Bugaro, Giannò, Pistolesi, Molinaro, Simonelli. All. Giancarlo Riolfo.

ARBITRO: Andrea Zanotti di Rimini; ass. Michele Collavo di Treviso e Simone Ascamprener Ranieri di Milano; quarto ufficiale Alessandro Zara di Roma 2.

RETI: 3' pt Tassi, 21' st Mutton, 23' st Pannitteri.
NOTE: Calci d'angolo: 4-2; ammoniti: Shiba, Foglia, Milani; Rossoni, Sperotto; recupero: 1'+7'.

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2022/03/07/fermana-un-lampo-di-pannitteri-accende-il-derby-e-brucia-lancona/2100117092/

https://www.viverefermo.it/2022/03/06/fermana-necessaria-una-scintilla-per-fare-punti-contro-lancona/2100116866/

https://www.viverefermo.it/2022/03/05/fermana-ancona-e-lindimenticabile-duello-del-201011/2100116213/

https://www.viverefermo.it/2022/03/03/fermana-urbinati-col-naso-rotto-torner-pi-forte-di-prima/2100113779/

https://www.viverefermo.it/2022/02/28/fermana-pari-a-lucca-con-ginestra-che-neutralizza-ancora-un-rigore/2100110954/

https://www.viverefermo.it/2022/02/26/il-messaggio-della-fermana-facciamo-quadrato-e-stiamo-vicini-alla-squadra/2100109515/

https://www.viverefermo.it/2022/02/24/anche-a-montevarchi-gli-episodi-affondano-la-fermana/2100108122/

https://www.viverefermo.it/2022/02/21/fermana-eroica-ridotta-in-dieci-impone-l1-1-al-pescara/2100105311/

https://www.viverefermo.it/2022/02/20/torna-fermana-pescara-ma-i-dolci-ricordi-del-passato-lasciano-spazio-alla-dura-realt/2100104558/

https://www.viverefermo.it/2022/02/17/fermana-ko-a-siena-e-in-fondo-la-classifica-sempre-pi-corta/2100102424/

https://www.viverefermo.it/2022/02/14/fermana-e-vis-pesaro-un-pareggio-dopo-la-battaglia/2100099505/

https://www.viverefermo.it/2022/02/07/fermana-buon-pari-a-grosseto-ma-la-coda-si-avvicina/2100093718/

https://www.viverefermo.it/2022/02/03/pannitteri-gol-la-fermana-in-rimonta-pareggia-col-gubbio/2100090995/

https://www.viverefermo.it/2022/01/31/tra-fermana-e-carrarese-tante-mischie-ma-nessun-gol-0-0/2100087457/

https://www.viverefermo.it/2021/10/24/impresa-e-sorpresa-fermana-per-la-prima-volta-nella-storia-vince-ad-ancona/1055907/





Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2022 alle 19:34 sul giornale del 13 marzo 2022 - 493 letture


Paolo Bartolomei