Porto Sant’Elpidio: “Il nostro NO alla Guerra”. Gli studenti del Polo Urbani organizzano una manifestazione contro il conflitto in Ucraina

2' di lettura 03/03/2022 - Una mobilitazione, quella di oggi, che ha visto protagonisti gli studenti del polo Urbani che hanno organizzato un flash mob per esprimere con forza il loro dissenso verso la guerra scoppiata in Ucraina a causa dell’invasione decisa dalla Russia.

Una giornata che ha visto coinvolti docenti e studenti nell’affrontare questa tematica così complessa e drammatica con discussioni e dibattiti nelle singole classi che permettessero di approfondire e soprattutto conoscere con chiarezza gli avvenimenti che stanno sconvolgendo il popolo ucraino.
Penso che questa guerra avrà ripercussioni significative perché cambierà gli equilibri internazionali; le immagini che in questi giorni arrivano dall’Ucraina non possono lasciarci indifferenti”-esprime così i suoi pensieri uno studente mentre sta preparando un cartellone per la manifestazione.
Circa 600 studenti del plesso di Porto Sant’Elpidio sono scesi in cortile alle ore 11:00 per dissentire da tutto ciò che sta accadendo in Ucraina:”Siamo fieri che questa manifestazione sia partita su nostra iniziativa e che abbia riscontrato una così grande partecipazione, sono convinta che unendo le nostre forze potremo far sentire la nostra voce e fare in modo che le cose cambino”-raccontano Alice Nataloni e Nicolò Concetti, rappresentanti d’istituto del plesso di Porto Sant’Elpidio.
“Abbiamo organizzato questa manifestazione per esprimere il nostro totale dissenso su ogni forma di violenza. La guerra non sarà mai un opzione da prendere in considerazione per risolvere qualsiasi tipo di problema”.
E poi intervenuta la dirigente del polo, Laura D’Ignazi:”Quella odierna è una giornata molto importante perché i ragazzi hanno mostrato una sensibilità straordinaria sulla tematica guerra rinunciando all’assemblea di carnevale; ci sembrava giusto non essere indifferenti e dare un segnale a tutto il territorio.
“La scuola deve viaggiare su un binario parallelo a quello della vita dei nostri studenti-
prosegue la preside- ed a noi spetta il compito di infiltrare le informazioni che arrivano dalla stampa, dai mass media e dai social network. Spesso i ragazzi possono incappare in fake news, quindi è importante attivare percorsi di approfondimento storico, geopolitico e di riflessione per decodificare i messaggi e maturare la giusta consapevolezza di ciò che accade nel mondo; in questo senso il confronto con gli insegnanti è fondamentale.
Una manifestazione che ha coinvolto gli studenti del polo Urbani anche nelle sedi di Montegiorgio e Sant’Elpidio a Mare, in cui è intervenuto il sindaco Alessio Terrenzi.








Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2022 alle 22:25 sul giornale del 03 marzo 2022 - 357 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, manifestazione, guerra, ucraina, flash mob, articolo, portosant'elpidio, Barbara Palombi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cPgt





logoEV
logoEV