Altidona: alla Malibran tornano i Concerti Oro tutti da scoprire

3' di lettura 20/02/2022 - Una rassegna musicale di eccelsa qualità fatta di sedici appuntamenti che spaziano dalla musica classica al jazz, passando per la canzone d'autore, proposti per tutto il 2022 ed oltre.

Dare spazio alla grande musica, ai suoi grandissimi interpreti ed anche ai giovani talenti meritevoli di attenzione è lo scopo per cui è nata la Malibran, l'obiettivo che l'Accademia musicale altidonese, dal 2010, anno della sua fondazione, ha sempre bene in mente per far conoscere al territorio un mondo non solo fatto di note ed arrangiamenti, ma anche di arte, teatro e cultura. Ecco allora che la rassegna Concerti Oro, promossa dalla stessa accademia, riparte a Marzo, con un programma davvero ricco di impegni, che darà la possibilità agli astanti di ascoltare i professionisti del settore, come il grande musicologo Piero Rattalino, habitué ormai della Malibran e sempre molto seguito, oppure uno dei pianisti più virtuosi del nostro tempo, Giovanni Bellucci, senza per questo tralasciare i giovani interpreti, come la sassofonista Letizia Illuminati e il pianista Giulio Chiarini, vincitori della Borsa di studio Giacomo Nicolai, promossa dall'avvocato Erminia Fidanza e Stefano Nicolai, che ogni anno viene donata a giovani musicisti che si sono distinti per il loro talento. E poi ancora, la canzone d'autore, Leo Ferré, di cui la stessa direttrice artistica Rossella Marcantoni è interprete, e il jazz, genere davvero apprezzato dal pubblico della Malibran, che saranno protagonisti di diverse serate, tramite quartets ben assemblati e di grande impatto.

Ad accompagnare i Concerti Oro il nuovo format Salotto Malibran – Conversazioni d'arte e cultura, che ha riscontrato un notevole successo l'anno precedente e che per la sua seconda edizione, renderà omaggio a personaggi illustri del passato, come Pier Paolo Pasolini per il centesimo anniversario dalla sua nascita, e del nostro presente, come Oronzo Mauro, ingegnere e storico della scienza, e Paolo De Bernardin, figura chiave della scena musicale del territorio, dj, conduttore radiofonico e giornalista marchigiano, scomparso nel 2018, i cui familiari hanno donato alla stessa Malibran il suo patrimonio musicale e librario e al quale verrà dedicata, per questo motivo, una sala biblioteca all'interno dell'accademia.

“Vorrei ringraziare – riferisce Marcantoni alla serata di presentazione del cartellone annuale tenutasi presso la Sala Colonna Sabato 19 febbraio, accompagnata poi da sketch di teatro e musica a sorpresa – la Regione Marche e la Fondazione di Carifermo, oltre alla collaborazione con l'associazione musicale del fermano Tam, per averci messo nelle condizioni di organizzare un programma così ricco e differenziato. È un grande sforzo, ma ripagato da una grande passione, perché la musica e l'arte sono valori che devono essere sempre tenuti in alta considerazione e con assoluta sincerità, posso dire che l'accademia, in questo, sta davvero diventando un punto di riferimento per il territorio”.

Per ulteriori informazioni sul calendario della rassegna: https://bit.ly/3JKAxoF










logoEV
logoEV