Sant'Elpidio a Mare: tavolo tecnico tra l’amministrazione comunale e l’Impregico

3' di lettura 27/01/2022 - Sabato mattina si è svolto un tavolo tecnico tra l’amministrazione comunale e l’Impregico, azienda assegnataria dell’incarico di raccolta differenziata dei rifiuti.

Si tratta dell’azienda che ha vinto il bando che aveva un capitolato con determinati criteri e che, visto l’importo dello stesso, era aperto a tutte le aziende d’Italia. Un bando gestito dalla Sua di Fermo e nel quale le aziende sono state valutate da una commissione esterna nominata ad hoc. L’incarico precedente era giunto a sua naturale scadenza e si è seguita una precisa procedura, come previsto dalla legge, a cui hanno partecipato in 4. L’Impregico è risultata vincitrice ed è operativa sul territorio dal tre di gennaio, dopo una serie di vicissitudini, anche giudiziarie, culminate con l’udienza del 12 che l’ha confermata come aggiudicataria secondo la sentenza del Tar. È dal 18 gennaio – data di pubblicazione della relativa sentenza - che, di fatto, l’azienda ha saputo con certezza di poter effettivamente gestire il servizio.

“Quello del subentro della nuova ditta è stato un periodo particolare – dice l’Assessore all’Ambiente Alessio Pignotti - l’amministrazione comunale ha sempre operato in modo trasparente ed ha affidato l’incarico anche sulla base di quanto emerso dalla sentenza del Tar passando al nuovo operatore. La ditta si è dovuta organizzare. Ci sono tante situazioni tecniche che non possono essere spiegate in poche righe ma è anche vero che quello della raccolta dei rifiuti è un servizio primario per i cittadini, di fatto è finanziato con i soldi dei cittadini, per cui è nostro dovere farlo andare prima possibile a regime. Nel corso del tavolo tecnico di sabato scorso abbiamo affrontato in particolare le problematiche relative alla raccolta rifiuti Covid: una problematica che è esplosa in maniera palese e che è sotto agli occhi di tutti. Questo non rappresenta, ovviamente, una scusante nei confronti della nuova ditta ma è comprensibile che si sia trovata a gestire un servizio nuovo nel periodo peggiore possibile per iniziare”.

Dal tavolo di sabato scorso scaturirà un protocollo ad hoc per i rifiuti Covid: nei prossimi giorni il servizio andrà a regime nel rispetto delle modalità e delle tempistiche previste con l’intento, successivamente, di porre le basi per quanto offerto in sede migliorativa nell’ambito dell’appalto.

“Ci auguriamo che queste problematiche nel giro di qualche giorno vengano man mano superate – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – e posso garantire che il nostro impegno è massimo: riceviamo continue segnalazioni e siamo in prima linea per cercare di risolvere queste problematiche facendo tutto quanto rientra nella nostra competenza. L’azienda che ha vinto la gara si è dovuta organizzare per gestire un territorio nuovo e in una situazione particolarmente delicata come quella della pandemia che, va detto, non ha risparmiato nemmeno i loro dipendenti rendendo la situazione ancora più delicata da gestire. Va anche detto che l’aumento dei ritiri dei sacchi neri Covid è un problema che non riguarda solo il nostro territorio: lo stiamo affrontando assieme agli altri sindaci essendosi verificato un aumento esponenziale, tra positivi e quarantene, un po’ dappertutto”.

“Stiamo lavorando affinché il servizio vada a regime il prima possibile – dice l’Assessore Pignotti – e il nostro impegno è il massimo su più fronti, da giorni. Questo affidamento, in virtù dell’iter avuto presso il Tar, è stato un susseguirsi di eventi e situazioni molto difficili, complicate, gestite comunque tutte nella massima trasparenza. L’avvio è stato pieno di problemi e ciò è ricaduto anche sui nostri uffici che sono impegnati in prima linea per risolvere le varie questioni e fare in modo che il servizio vada a regime il prima possibile. Uffici che ringrazio così come ringrazio i cittadini per la pazienza e la collaborazione nel segnalare le situazioni critiche”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2022 alle 11:33 sul giornale del 28 gennaio 2022 - 140 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHNO





logoEV
logoEV