Porto San Giorgio: visita guidata con l’illustratore Luca Caimmi, autore della mostra a “L'Approdo”

3' di lettura 27/01/2022 - La residenza d'artista con un noto illustratore per ragazzi si è conclusa in una mostra d'arte contemporanea, visibile giorno e notte, che terminerà il 31 gennaio.

Domenica 30 gennaio doppio appuntamento: la mattina Luca Caimmi sarà coinvolto in un evento speciale dedicato ai volontari del FAI – Delegazione di Fermo, mentre il pomeriggio ci sarà una visita guidata con l’artista, che sta progettando un libro dedicato a questa esperienza. Continua sulla via della cultura il percorso del Marina di Porto San Giorgio, che sostiene la valorizzazione del patrimonio immateriale e una nuova vita dell'area portuale.

Il Marina di Porto San Giorgio prosegue nell'intento di valorizzare i propri spazi, nell'ottica di un grande rilancio delle attività del porto, inteso non solo come luogo di sosta e transito dei diportisti, ma anche come nuovo polo di offerta culturale e di rilevanza sociale per la comunità locale, i diportisti e quanti vorranno visitarlo.

Attraverso un progetto di riqualificazione e promozione territoriale, grazie alla collaborazione tra l'associazione Karussell e Marina di Porto San Giorgio, è stata realizzata la residenza d'artista “L'Approdo”. L'unico edificio rimasto del primo pontile realizzato tra gli anni '50 e '60, “L'Approdo”, è stato recuperato dal Concessionario Marina di Porto San Giorgio, ristrutturato e ha ospitato, per la seconda volta, un artista in residenza: l'illustratore Luca Caimmi.

Anche per questa seconda residenza, l'artista si è concentrato sul patrimonio immateriale legato alla marineria e alla comunità dei pescatori, che spesso è poco conosciuto o che il più delle volte resta trascurato perché sembra lontano o poco attuale. Durante le settimane di permanenza presso il Marina di Porto San Giorgio, Luca Caimmi si è concentrato in particolar modo su ciò che arriva dal mare, su tutto quello che i flutti portano in dono alla comunità che abita le sue spiagge. L’incontro e lo scambio con il territorio è stato umanamente molto ricco ed è passato attraverso il lento svelarsi delle peculiarità della zona e il felice rapporto con le scuole locali che hanno partecipato a numerosi laboratori didattici dedicati alle storie dei pescatori attraverso la realizzazione, assieme all’artista, di alcuni album di classe. Attraverso molti incontri con personaggi del luogo e la scoperta di storie curiose, Caimmi ha potuto ampliare la ricerca dedicata alla cittadina di Porto San Giorgio. Infatti, anche se tra pochi giorni si concluderà la mostra allestita dopo il periodo di residenza, l'illustratore continuerà a lavorare per la realizzazione di un libro dedicato a storie quasi dimenticate come il grande capodoglio che si spiaggiò sulle rive di Porto San Giorgio o il rapporto complesso che esisteva tra pescatori e delfini. Il libro uscirà a giugno e sarà presentato a luglio con un evento dedicato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2022 alle 12:44 sul giornale del 28 gennaio 2022 - 140 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHOB





logoEV
logoEV