“Valdaso Experience: la tradizione dell'Accoglienza secondo natura”: il punto sul progetto finanziato dal GAL Fermano nel meeting dei partner

2' di lettura 23/01/2022 - Il terzo incontro dei partner del progetto “Valdaso Experience”, finanziato dal GAL Fermano nell'ambito della strategia di sviluppo del turismo rurale, si è svolto lunedì 17 gennaio.

L’incontro è stato occasione di riflessione sull’andamento del turismo in questi mesi di incertezza per le regole di prevenzione del Covid19, ma anche per ascoltare le esperienze degli operatori turisti durante la stagione estiva 2021 e per discutere sulle aspettative per la prossima stagione.

La riunione è stata avviata dall’intervento del capofila del progetto, la cooperativa Tu.Ris.Marche, che si è confrontata con i partecipanti alla webinar. In generale, si è registrato un miglioramento rispetto al 2020: gli hotel e agriturismi hanno ospitato i clienti fino ai mesi di novembre e dicembre. La clientela però è fortemente cambiata: ora solo una minoranza dei turisti proviene da fuori Italia.

Nella seconda parte dell’incontro, la dott.ssa Concetta Ferrara ha mostrato i risultati dei questionari sull’accoglienza turistica e di una ricerca desk sugli elementi identitari del territorio della Valle dell’Aso. Questi dati sono stati fondamentali per analizzare l’immagine di brand del territorio come destinazione turistica e, infine, raccogliere idee e suggerimenti per promuovere il territorio fermano e la vallata.

Dai dati raccolti è emerso che i turisti soggiornano nella zona della Valdaso sono attratti dalla bellezza dei Borghi, dal paesaggio e dalla natura. Le dolci colline coltivale e ben curate offrono un fascino che attrae e molti visitatori amano particolarmente il territorio per la sua tranquillità. Altrettanto interessanti sono le idee proposte dalle persone sottoposte al questionario. Dall'indagine emergono alcune parole chiave: percorsi per bike, percorsi naturalistici, trasporto pubblico e sviluppo della pista ciclabile.

I suggerimenti più ricorrenti sono stati anche quelli che riguardano la necessità di collaborazione tra tutte le realtà attive della Valdaso, la necessità di coinvolgimento della comunità in uno spirito di cooperazione, e del bisogno di fornire maggiori collegamenti pubblici e linee di trasporto dedicate ai turisti. La società Tu.Ris.Marche, in qualità di capofila, ha precisato che si sta attivando per rafforzare la promozione delle attività outdoor, con particolare interesse ai servizi dedicati al cicloturismo.

Al termine dell’incontro è intervenuta la facilitatrice del PIL, Arch. Antonella Nonnis, sottolineando l'importanza della collaborazione e della co-progettazione per lo sviluppo del territorio; allo stesso modo questo progetto e le collaborazioni che vengono avviate tra Enti Pubblici ed operatori turistici sono importanti anche per poter intercettare i fondi del PNRR. I finanziamenti pubblici che presto saranno resi disponibili sono molto importanti per poter potenziare l'offerta turistica dal momento che alcuni dei bandi riguardano proprio i Borghi e lo sviluppo delle aree rurali.




Redazione VivereFermo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2022 alle 12:29 sul giornale del 24 gennaio 2022 - 206 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cGXZ





logoEV