Sutor sconfitta in casa da Roseto, finisce 69-83

3' di lettura 16/01/2022 - Pur giocando una buona partita e provando a mettere il cuore oltre l’ostacolo, la Sutor Montegranaro è stata sconfitta in casa dalla capolista Roseto per 69-83. I ragazzi di Cagnazzo hanno disputato un primo quarto alla pari con i più quotati avversari, hanno subito troppo nel secondo poi, dopo il risposo lungo sono stati bravi a rientrare in partita con la rimonta che è stata strozzata dalle grandi giocate di una squadra,quella abruzzese che non è in testa al campionato per caso.

La Sutor vista all’opera contro Roseto ha fatto intravvedere margini di miglioramento che dovranno essere messi in atto fin da domenica prossima magari, con l’aggiunta di qualche giocatore per cercare di fare il salto di qualità.

Cronaca - La partita inizia bene per la Sutor con il primo canestro realizzato da Masciarelli poi, Pastore con cinque punti consecutivi porta avanti la Liofilchem, 2-5 dopo 1’. Crespi da sotto fa la voce grossa e segna un canestro importante poi Serafini con cinque punti consecutivi riporta avanti Roseto, 4-10. Alberti appena entrato riesce a trovare la via del canestro, subisce fallo e riesce a convertire l’azione da tre punti segnando anche il libero aggiuntivo, 7-10 dopo 3’40”. Pastore e Di Emidio danno un altro strappo, 9-14, la Sutor però con Kursonov risponde, 5 punti consecutivi per lui e 14-14 dopo 6’30”. La sfida diventa molto equilibrata e dopo 10’ il punteggio è di 20 pari. In avvio di secondo quarto si vede in campo Amoroso per la compagine di Quaglia. L’ex realizza subito due triple alle quali risponde Masciarelli, 24-26 dopo 11’30”, a questo punto sale l’intensità della difesa ospite, Amoroso e Nikolic fanno pentole e coperchi e Roseto vola sul più 8, 24-32. Montegranaro non riesce più a trovare il canestro con continuità e gli ospiti con un parziale di 6-22 firmato da Nikolic volano al nuovo massimo vantaggio, 26-42. Nel finale prova a metterci una pezza Kursonov con cinque punti però al riposo lungo il vantaggio ospite è ampio, 31-46. Al ritorno in campo due canestri di Crespi riportano la Sutor in linea di galleggiamento, 35-46, Masciarelli trova spesso il canestro e due liberi messi a segno dal giocatore abruzzese riportano la Sutor a meno 8, 46-54. Nell’azione successiva i gialloblù hanno l’occasione per tornare a stretto contatto, sbagliano e vengono subito punti e al 30’ il punteggio è di 51-64 per Roseto. Nell’ultimo periodo i ragazzi di Cagnazzo non hanno più la forza per poter mettere paura agli avversari, Roseto contiene bene e alla fine sbanca Montegranaro con il punteggio di 69-83. Nella Sutor bene l’esordio di Montanari un ragazzo che potrà dare tanto a questa squadra da qui in avanti. “Ho visto tre quarti giocati bene dalla Sutor – ha detto il Coach Damiano Cagnazzo – per intenderci da squadra vera. Questa è sicuramente la strada che dobbiamo percorrere per poter arrivare alla salvezza. Nel secondo quarto i loro migliori giocatori e il fatto del nostro giocare individualmente, ha scavato un solco nel punteggio e indirizzato la partita a favore dei nostri avversari. Nonostante questo, contro una squadra forte che sta esprimendo la migliore pallacanestro del girone, abbiamo avuto la forza di rientrare e questo fatto ci deve dare il senso di cui dovremo affrontare la stagione da qui in avanti nel fatto di giocare insieme, difendere insieme, passarci la palla, solo così possiamo migliorare e fare meglio di quello che abbiamo fatto contro Roseto”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2022 alle 21:10 sul giornale del 17 gennaio 2022 - 113 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, Montegranaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFyu





logoEV
logoEV