Azione guarda al 2022: primo congresso provinciale, desalinizzatore e IGP della calzatura

2' di lettura 01/01/2022 - La fase embrionale di Azione è conclusa, il partito lavora per spiccare il volo nel 2022. In conferenza stampa il 2021 gli esponenti del movimento lo hanno chiuso con un annuncio: il 15 gennaio Azione farà il suo primo congresso provinciale, Covid permettendo in presenza, all’hotel Royal.

Il 2021 è stato per loro l’anno delle proposte. Osservata speciale la sanità. «Abbiamo portato avanti - dice Germano Craia - un manifesto sulla sanità fermana, fatto di dati. Ciò - sottolinea Marinucci - grazie al dott. Alberto Viozzi e a Bargoni che, con la commissione sanità, è entrato nei gangli dell’organizzazione». «Avevamo detto che il Murri andava rinforzato, che servivano almeno 15 dottori in maniera stabile da subito. Da mesi abbiamo presentato il piano, nessuno della classe politica lo ha preso in considerazione sul serio. E dopo di noi lo hanno ribadito anche i sindacati che c’era un bisogno urgente di assunzioni. Grinta e Saltamartini - afferma Craia - hanno fatto finta di non vedere, e adesso si ritrovano con una sanità sotto pressione e con dei consiglieri regionali che non agiscono. Li abbiamo visti fare una bella sfilata su un ponte ricostruito dopo 8 anni: ricostruire un ponte in 8 anni e poi andarci a prendere i meriti lascia il tempo che trova» sostiene.

Seconda iniziativa di Azione far riconoscere l’IGP per le calzature. «Abbiamo iniziato il percorso tre anni fa, la Commissione Europea ha aperto un audit, noi abbiamo risposto e fondato, insieme a diverse altre realtà diverse dalla calzatura, “Craft Europe”. Ora si attende che la Commissione Europea legiferi» spiegano.

Il 2022 è anche l’anno delle elezioni amministrative per Porto San Giorgio e Sant’Elpidio a Mare. «Stiamo lavorando sui programmi, verso la metà di febbraio li presenteremo, dopodiché penseremo ai candidati e alle alleanze» dice Craia. «Non progetti fantasiosi ma misure che migliorino la vita dei cittadini» sottolinea Marinucci che si sofferma su Porto San Giorgio e sull’importanza del rispetto della presentazione di bilancio per l’anno venturo. Azione guarda anche a un altro progetto: realizzare un desalinizzatore, e intanto pensano allo studio di fattibilità. Un accenno, infine, alla Casina delle Rose: «Azione - precisa Bargoni - preferisce la ristrutturazione ma anche la possibilità di venderla a un prezzo congruo non è da scartare».


di Benedetta Luciani
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 01-01-2022 alle 19:23 sul giornale del 02 gennaio 2022 - 185 letture

In questo articolo si parla di politica, articolo, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cC7f





logoEV
logoEV
logoEV