Come ci prepariamo a festeggiare il Capodanno: alcune regole da seguire

3' di lettura 30/12/2021 - Il decreto Festività ha cancellato la possibilità di festeggiare il Capodanno nelle piazze, nelle discoteche e nelle sale da ballo. Si potrà invece cenare al ristorante o a casa con amici e parenti senza limiti di presenze, di orari e neanche negli spostamenti. Non siamo infatti ai livelli dello scorso anno, quando l’Italia, sotto il periodo natalizio, era tutta in ‘zona rossa' ed erano permesse solo le ristrette celebrazioni in famiglia.

Il Governo Draghi ha voluto comunque prendere la strada della prudenza per contrastare l'aumento dei contagi dovuto alla variante Omicron. Chi ha deciso di festeggiare l'entrata nel 2022 in un ristorante non dovrà disdire la propria prenotazione, a patto che sia provvisto di Super Green pass. E' pur vero che sono stati tanti i cenoni annullati in agriturismi e ristoranti per le numerose rinunce, per cui a molti ristoratori non conveniva più organizzare alcuna festa solo per poche persone. Forse non rimane che festeggiarlo a casa con amici o parenti visto che non ci sono limitazioni al numero di persone invitate ne agli spostamenti. Sarebbe comunque opportuno seguire delle regole come quello di non invitare tante persone se lo spazio a disposizione fosse piccolo, per evitare di stare gomito a gomito. Difficile, però, rispettarla con rigore assoluto al chiuso, specie quando gli spazi non sono enormi e nelle stanze sono presenti diverse persone, come può accadere in occasione delle feste. In un contesti affollati va osservata con attenzione la regola anti-Covid di cambiare l'aria nelle stanze per garantire un migliore ricircolo. L'ideale sarebbe riuscire a tenere sempre uno spiraglio d'aria, lasciando aperta (magari a vasistas, se c'è la possibilità) almeno una finestra o una porta finestra del locale dove si sta pranzando o cenando. Un'indicazione importante da rispettare è che ognuno utilizzi posate, piatti e bicchieri a lui assegnati, senza scambiarli mai con gli altri commensali, quindi niente assaggi e niente giri di forchette e coltelli. Sarebbe meglio accantonare il buffet, tipico soprattutto degli antipasti, questo per cercare di limitare contatti e scambi a rischio. Anche quest'anno dobbiamo cercare di evitare di esagerare con il volume, per provare a limitare l'emissione dei "droplet", le goccioline attraverso le quali viaggia il coronavirus. Tutti noi speravamo di poter tornare ad abbracciare parenti e amici in occasione del Natale e del Capodanno 2021.

Un'altra tradizione del Natale e del Capodanno è il giro di auguri al telefono con familiari e amici che non possono partecipare alla festa, ma anche lo smartphone, però, può essere vettore di contagio. Meglio, quindi, evitare di passarselo e che ciascuno utilizzi il suo apparecchio per le telefonate oppure ci si limiti all'invio di sms, tramite whatsapp o telegram.

Al riguardo un'altra regola, sicuramente, la più difficile da rispettare, specialmente dopo due anni in cui la forma di scambio di convenevoli è praticamente sparita. La prudenza è comunque consigliabile vista la diffusione del contagio ancora attuale, pertanto meglio rimandare ancora gli abbracci.


dott.ssa Barbara Mercanti
redazione@viverefermo.it

 



dott.ssa Barbara Mercanti


Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2021 alle 12:20 sul giornale del 31 dicembre 2021 - 297 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, dott.ssa Barbara Mercanti, Capodanno, regole, festività, abbracci, rigore, persone, limiti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cCD7





logoEV
logoEV
logoEV