Porto San Giorgio: ANTIGONE della scuola Proscenio Teatro in scena il 4 dicembre al Teatro Comunale.

2' di lettura 03/12/2021 - Il riadattamento dell'Antigone di Sofocle racchiude il senso contemporaneo che sta nella natura e nella forma dialettica del confronto. E’ un dibattito sul bisogno devastante degli umani di aggregarsi, di lottare, confrontarsi e di scegliere il proprio destino.

Finalmente uno dei lavori dei corsi di Teatro Proscenio di Porto San Giorgio (realtà creata e capitanata da Lorenzo Marziali Stefano De Bernardin e Stefano Tosoni) andrà in scena il 4 dicembre alle ore 21 presso il teatro di Porto San Giorgio. Sul palco gli allievi con lo spettacolo Antigone, riadatatto dalla regia e drammaturgia degli insegnanti Gabriele Claretti e Rodolfo Ripa. La sinossi della piecè: "All’indomani della reciproca morte di Eteocle e Polinice il nuovo re di Tebe, Creonte, ha ordinato che il primo, difensore della città, sia onorato della sepoltura; invece il corpo di Polinice sia abbandonato agli animali da preda. Antigone, loro sorella, trasgredisce l’ordine del re, pur sapendo che ciò potrebbe comportarle la morte, e onora della sepoltura il fratello.Arrestata, non mostra pentimento del proprio gesto, anzi si oppone fieramente a Creonte e al suo empio bando, per cui viene condannata a morte. Inutilmente Emone, figlio di Creonte e promesso sposo della fanciulla, tenta di far recedere il padre da quanto stabilito nel suo editto. Altrettanto vano risulta un analogo intervento del vate Tiresia. Infine, il coro riesce a far breccia nell’animo del re, ma troppo tardi. Infatti, egli si reca nella caverna dove la ragazza è rinchiusa e trova che ha anticipato la morte per fame, impiccandosi. Emone, folle di rabbia, tenta il parricidio, ma poi si suicida sul cadavere della promessa sposa" Biglietti: Intero euro 8,00, ridotto euro 6,00. Info e prenotazioni: 392-4450125.




Maria Teresa Virgili


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2021 alle 17:10 sul giornale del 04 dicembre 2021 - 237 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, Maria Teresa Virgili, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cx4k