Un pomeriggio da volontaria alla Colletta Alimentare del 27 novembre: l'impegno dei volontari e il resoconto della solidarietà nella nostra provincia

3' di lettura 02/12/2021 - Il 27 novembre è stata la Giornata della Colletta alimentare. La provincia ha registrato molti volontari che hanno partecipato e altrettanti cibi donati. I dati e l'attività dei volontari vista "da dentro".

Coloro che si sono ritrovati a fare la spesa lo scorso sabato, si saranno sicuramente accorti dei volontari con la casacca gialla, armati di sacchetto della spesa e di occhi sorridenti. Erano i volontari per la Giornata della Colletta Alimentare, promossa da Banco Alimentare. A indossare la casacca poteva essere adulti, oppure giovani o anche ragazzi minorenni accompagnati da un adulto (nel rispetto della normativa Covid). Un primo gruppo di volontari ha il compito di ricordare l'iniziativa all'ingresso del supermercato e chiede di dedicare un minuto del tempo della spesa settimanale per dare un aiuto per le famiglie in difficoltà. Il cliente poteva inserire i cibi scelti nella busta dedicata e poi consegnarla al volontario, posizionato col suo carrello accanto alla cassa. E via a riempire il carrello con pasta, tonno e carne in scatola, omogeneizzati, riso, olio, pelati, biscotti e altri alimenti a lunga conservazione. Infatti, un secondo gruppo di volontari ha il compito di organizzare e sistemare le donazioni in modo da poter essere inviate ordinatamente alle associazioni, alle mense dei poveri e ad enti che si occupano di aiutare le persone in difficoltà economica nel nostro territorio.

Nel fermano hanno partecipato 47 supermercati o negozi situati in 20 Comuni. I volontari sono rimasti senza parole di fronte all’incredibile generosità dei clienti, che talvolta si sono trovati costretti a chiedere alle commesse un’altra busta, visti i tanti prodotti che voleva destinare alla Colletta. Quando il volontario “alla cassa” si trovava col carrello pieno, lo passava a un altro volontario che si dedicava allo smistamento degli alimenti per categoria e all’impacchettamento. I numeri dei risultati sono da importanti: nel Fermano sono stati registrati 19.684 kg di alimenti donati.

Quest'anno mi è stato proposto di partecipare direttamente e mi sono iscritta come volontaria, in modo da assistere da vicino al lavoro dei volontari presso il Conad di Porto San Giorgio in via Costa. Il turno minimo proposto per i volontari è di due ore, ma alcuni di loro sono rimasti per tutto il pomeriggio e fino a tarda sera, nonostante la postazione all’aperto. Né il freddo né la fatica hanno tolto la gioia ai volontari, che non facevano che ringraziare di cuore il cliente donatore e non si demoralizzavano di fronte ai no di qualcuno di loro. “Sono stata qui quattro ore ma il tempo è passato in un baleno” dice Isabella, che con la sua energia travolgente ha convinto la gente che si accingeva ad entrare nel supermercato ad acquistare anche un solo prodotto da donare alla Colletta. Insieme a lei, hanno partecipato Michela, Eleonora, Roberto, Maria Luisa, Gabriele e Giorgio; alcuni di loro si dedicano da anni alla Colletta Alimentare. Michela ed Eleonora (capo equipe) sono rimaste fino alla fine per pesare gli scatoloni di alimenti donati dai clienti del Conad. Il risultato? Ben 880 kg!

Da volontaria, posso confermare che vedere questi numeri e il coinvolgimento di tanti volontari e donatori è una grande soddisfazione. Questa giornata non è solo utile per raccogliere cibo per chi non ha la possibilità di fare la spesa, ma è anche un momento per conoscere nuova gente, perché ci si trova a condividere delle ore insieme e a supportarsi nel lavoro per questa buona causa. Anche il Vescovo (in foto) e alcuni sindaci del territorio hanno dedicato qualche momento della loro giornata alla Colletta alimentare.

C’è ancora tempo per donare! La colletta continua online fino al 10 dicembre su Amazon.it/bancoalimentare e sul sito https://www.colletta.bancoalimentare.it.








Questo è un articolo pubblicato il 02-12-2021 alle 06:41 sul giornale del 02 dicembre 2021 - 240 letture

In questo articolo si parla di attualità, volontari, provincia di fermo, vescovo, colletta alimentare, banco alimentare, articolo, Banco Alimentare delle Marche, Silvia Cotechini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cxET





logoEV
logoEV