Si è conclusa con successo la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne promossa a Porto Sant’Elpidio

3' di lettura 27/11/2021 - Gli eventi, organizzati dalla Commissione e Assessorato alle Pari Opportunità comunale, con il patrocinio della Commissione Pari Opportunità regionale e provinciale, sono iniziati fin dalle prime ore del mattino con l’allestimento delle vetrine da parte delle attività commerciali di Vivi Il Centro e Faleria Enjoy.

Contemporaneamente, grazie all’Associazione di Quartiere San Filippo, le commissarie Jenny Baiocchi, Laura Morganti e l’artista Luca Scatena, è stata posizionata all’entrata del Palazzo Comunale un’opera in memoria delle vittime di femminicidio con le scarpe rosse, simbolo di questa giornata, che resterà fino a Domenica.
Alle 10.30 gli eventi si sono spostati presso l’IIS Carlo Urbani di Porto Sant’Elpidio dove, grazie all’immensa disponibilità e sensibilità della Dirigente Scolastica prof.ssa Laura D’Ignazi, del prof. Mario Andrenacci, della prof.ssa Annalinda Pasquali e dei rappresentanti degli studenti, si è svolto un Flash Mob che ha coinvolto tutte le classi 5° al fine di informare gli alunni/e sui numeri elevati delle violenze, sull’importanza di creare una società migliore e libera da violenza di genere. I ragazzi, dopo i saluti di tutte le Istituzioni presenti, hanno rispettato un minuto di silenzio, alzando il cartello con scritto “Stop alla Violenza sulle donne” prima di rientrare in aula.
Durante il pomeriggio, piazza Garibaldi ha ospitato la Polizia di Stato con il progetto “Questo non è Amore” la quale ha distribuito materiale informativo contro la violenza sulle donne e si è resa disponibile all’ascolto.
La sera, come ogni anno, alle ore 21.15 presso la Sala La Piccola, si è svolto un incontro informativo utile e dal taglio estremamente pratico, dal titolo “Mai sottovalutare il problema”, ed è così che la presidente della Commissione Pari Opportunità comunale, Ilaria Santandrea introduce la serata “Troppi sono ancora i casi di femminicidio, una donna uccisa ogni 3 giorni, dati impressionanti in una società che si considera evoluta. Dati preoccupanti con un trend in crescita. La non accettazione dei rifiuti, il senso distorto di amare possedendo l’altra persona e il grande problema di non voler chiedere aiuto, questi e tanti altri i motivi e le situazioni che portano a certi delitti. Giornate e tematiche come questa dovrebbero essere discusse ogni giorno, o meglio ancora, vorremmo non parlarne più auspicando che nessuna donna sia più vittima di violenza”. Ogni relatrice è stata introdotta con quesiti tratti dalla “vita quotidiana” e situazioni reali; molte le domande; molte le curiosità sulle notizie sentite in TV e sulle richieste d’aiuto poco ascoltate. Ospiti Maria Lina Vitturini presidente della CPO Regionale, Antonella Orazietti presidente della CPO provinciale, Ilaria Santandrea presidente della CPO comunale ed Emanuela Ferracuti, Assessore alle Pari Opportunità comunale; le operatrici del centro Antiviolenza della coop. On The Road Francesca Brugnolini e Irene Alessandrini; la dott.ssa Caterina Mazzotta, medico di pronto soccorso, referente per il percorso intraospedaliero per il contrasto alla violenza di genere e l’avv. Maria Grazia D’Angelo, esperta in diritto familiare e vice-presidente della Commissione Pari Opportunità Provinciale.
Un ringraziamento va alla città di Porto Sant’Elpidio che si dimostra ancora una volta sensibile, attiva e aperta ad eventi informativi rivolti al contrasto della violenza di genere.
Ricordiamo che il numero sempre attivo per chiedere aiuto in caso di violenza o stalking è il 1522.




Redazione VivereFermo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2021 alle 08:25 sul giornale del 28 novembre 2021 - 160 letture

In questo articolo si parla di attualità, Redazione VivereFermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cwLr





logoEV
logoEV