Il Pagani di Monterubbiano protagonista delle Giornate d’Autunno del FAI per le scuole con gli “Apprendisti ciceroni” della secondaria di Pedaso e Monterubbiano

2' di lettura 25/11/2021 - Il Pagani di Monterubbiano partecipa anche quest'anno alle Giornate FAI per le scuole con gli alunni delle classi II B, IIC e IIIA della Scuola Secondaria di primo grado Leonardo da Vinci di Pedaso – coordinati dalla prof.ssa Daniela Mircoli- e con gli alunni della classe 3A della scuola secondaria di Monterubbiano “T.C. Onesti” - guidati dalla prof.ssa Maria Santini.

I ragazzi di Pedaso tornano anche quest'anno a vestire i panni dei baby ciceroni per far conoscere un luogo della memoria carico di ricordi, dolore, solidarietà e rispetto.

Da lunedì 22 a venerdì 26 l’ex albergo Perotti aprirà i battenti in primis agli studenti della scuola primaria e secondaria di Altidona e Pedaso che potranno avvalersi di guide d'eccezione, "apprendisti Ciceroni", provenienti dalla scuola secondaria che illustreranno aspetti storico-artistici del bene da visitare, unitamente all’incontro con alcuni testimoni della tragedia che si consumò il 30 agosto 1970 con lo scoppio dovuto ad una fuga di gas.

Gli studenti concluderanno la visita vedendo sia foto d’epoca che rievocano la tragedia, sia un video esclusivo, realizzato dal giornalista Paolo Marconi in occasione dei 50 anni dall’accaduto. Una storia tutta da scoprire e da vivere perché nata da fonti orali che ci insegna come la memoria non si debba spegnere mai nelle generazioni future, anche se questo è stato un capitolo doloroso per i pedasini, che ancora oggi scatena tanta commozione e profondo dolore sia nei titolari dell’attuale ristorante, che nei familiari delle vittime.

A Monterubbiano, invece, gli Apprendisti ciceroni faranno scoprire ai loro compagni della scuola primaria e secondaria monumenti e beni storici, artistici e naturalistici del territorio. Come in un viaggio nel tempo potranno ammirare e conoscere la storia della cinta muraria sforzesca del ‘400 con le sue tre grandi porte, il singolare vicolo degli ebrei e il ghetto ebraico, il raffinato palazzo rinascimentale di Temistocle Calzecchi Onesti e l’ottocentesco teatro “Pagani”. Un ricco percorso accompagnato dagli scorci dell’intera vallata dell’Aso.

Un’ esperienza originale per un apprendimento significativo lontano dal consueto banco scolastico. L’ attività rientra nel progetto di cittadinanza attiva che caratterizza l’ Istituto Comprensivo ormai da molti anni: gli alunni conoscono il proprio territorio valorizzandolo e mettendosi al servizio della loro comunità




Redazione VivereFermo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2021 alle 20:58 sul giornale del 27 novembre 2021 - 426 letture

In questo articolo si parla di attualità, Redazione VivereFermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cwtU





logoEV
logoEV