Porto Sant’Elpidio: 25 novembre, tutti gli eventi

4' di lettura 23/11/2021 - Le iniziative in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: flash-mob a scuola; progetto informativo "Questo non è amore"; incontro-dibattito "Mai sottovalutare il problema".

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, invitando i Governi, le Organizzazioni Internazionali e le Ong ad organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul dramma del femminicidio e più complessivamente sul fenomeno della violenza contro le donne.
Nella sala giunta della sede municipale l'assessore alle Pari Opportunità Emanuela Ferracuti e la Presidente Ilaria Santandrea hanno presentato gli eventi dedicati alla ricorrenza.
"Come ogni anno - spiega Emanuela Ferracuti - anche quest'anno in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’Amministrazione comunale attraverso l’assessorato alle Pari Opportunità è fortemente coinvolta e impegnata di concerto con le istituzioni del territorio e con le associazioni locali ad organizzare e sostenere una serie di iniziative ed attività volte a promuovere una cultura del rispetto e una sensibilizzazione sulla tematica in questione. Già prima della pandemia la violenza di genere rappresentava una grave emergenza sociale. Le misure di contenimento in atto dallo scorso anno hanno ulteriormente peggiorato la situazione di molte donne che si sono trovate forzatamente confinate, intrappolate tra le mura domestiche, rendendo ancora più difficile chiedere aiuto. L’obiettivo di questa iniziativa è avvicinare le donne alla rete di servizi antiviolenza che dispongono di percorsi di accoglienza protetta e progetti di continuità assistenziale e di sostegno. In questi ultimi giorni i fatti di cronaca che si susseguono riguardo il fenomeno dei femminicidi ci danno la conferma di quanto sia necessario e urgente divulgare una corretta campagna informativa al riguardo."
"In tale contesto - continua l'assessore - si è deciso di sensibilizzare anche gli studenti delle scuole che saranno coinvolti in mattinata con il supporto degli insegnanti e dei dirigenti in una specie di flash-mob. Sarà una giornata intensa e ricca di appuntamenti. Voglio ringraziare quanti hanno aderito e collaborato alla realizzazione di questi eventi, in special modo Ilaria e tutte le commissarie."
"Come commissione pari opportunità - prende la parola Ilaria Santandrea - la data del venticinque novembre è sicuramente una data simbolo. Non è una data unica perché è un argomento di cui parliamo spesso poiché come testimoniano i fatti di cronaca quello della violenza sulle donne rimane un tema estremamente attuale. Dall'inizio dell'anno sono centotre i femminicidi, è stata uccisa una donna ogni tre giorni. Evidentemente parlarne non è mai abbastanza ed è chiaro che il problema è un problema culturale. Quest'anno proponiamo tre momenti nella giornata di giovedì venticinque novembre. Il primo si svolge in mattinata all'istituto superiore Carlo Urbani. Si tratta di un evento riservato alle classi quinte che saranno coinvolte in un flash-mob di sensibilizzazione sulla tematica. Ringrazio la dirigente Laura Dignazi, il professor Mario Andrenacci, la professoressa Annalinda Pasquali e tutti gli alunni e i docenti che parteciperanno.
Nel pomeriggio saremo impegnate con la Polizia di Stato nel progetto "Questo non è amore". In uno stand presente in piazza Garibaldi dalle ore 16 sarà distribuito materiale informativo volto alla sensibilizzazione e informazione contro la violenza sulle donne. Nel contesto sarà allestito un tableau, a ricordo di tutte le vittime di femminicidio del 2021, con delle scarpe rosse simbolo di questa giornata. I ringraziamenti vanno a tutte le commissarie ed in particolare a Genny Baiocchi, Laura Morganti, Monica Postacchini, Anna Pasciulli e tutte le associazioni di quartiere ed in particolar modo il quartiere San Filippo. Saranno poi coinvolti i commercianti di "Vivi il Centro" e "Faleria Enjoy" che apporranno nei propri negozi dei cartelli contro la violenza sulle donne.
Per concludere la giornata ci sposteremo a "La Piccola" in via San Francesco d'Assisi dove alle 21:15 proporremo un incontro-dibattito dal titolo "Mai sottovalutare il problema" durante il quale sarà possibile porre domande alle numerose relatrici presenti in sala che ringrazio moltissimo della disponibilità: Francesca Brugnoline ed Irene Alessandrini, operatrici del centro antiviolenza della cooperativa "On the road"; Caterina Mazzotta, medico di Pronto Soccorso e referente per il percorso intraospedaliero per il contrasto alla violenza di genere; Maria Grazia D'angelo, Avvocato esperto in diritto di famiglia, minorile e della persona nonché vice-presidente della Commissione Pari Opportunità della provincia di Fermo. L'incontro è gratuito, aperto a tutti e con obbligo di green pass."
"Ringrazio - conclude Ilaria Santandrea - la Commissione Pari Opportunità regionale, la Commissione Pari Opportunità della provincia di Fermo, l'assessorato alle Pari Opportunità di Porto Sant’Elpidio e la Commissione Pari Opportunità di Porto Sant’Elpidio che hanno reso tutto ciò possibile con l'intento di dare tutte le informazioni e gli strumenti necessarie per sensibilizzare maggiormente al problema."


di Keti Iualè
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 23-11-2021 alle 10:25 sul giornale del 24 novembre 2021 - 344 letture

In questo articolo si parla di attualità, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cvIl





logoEV