Lo sbotto della Presidente del Comitato per la salute dei Sibillini e aree Montane: a 5 anni dal sisma sempre meno servizi sanitari sul territorio. Neanche la nuova amministrazione regionale ha provveduto ad incrementarli.

1' di lettura 23/11/2021 - "Il nuovo Ospedale? Certo che siamo felici, speriamo non divenga una scatola vuota".

Amandola- Il comitato per la salute dei Sibillini e delle aree montane, la pazienza non ce l’ha più. La Presidente Luisa Di Venanzi interviene sullo stato di avanzamento dei lavori del nuovo ospedale di Amandola e sullo stallo dei servizi sanitari per la popolazione dei Sibillini a più di 5 anni dal sima del 2016, che neanche la nuova amministrazione regionale ha provveduto ad incrementare.

“ Se da un lato riconosciamo la bontà della nuova struttura ospedaliera in sé e il rispetto del crono programma dei lavori a questa dedicati, come Comitato non possiamo fare a meno di evidenziare il completo stallo inerente l’erogazione dei servizi sanitari, che di fatto spetterebbero a questa popolazione montana, tanto lontana da ospedali provinciali da esigere di diritto l’applicazione del DM 70 Balduzzi del tutto disatteso”- sbotta la Di Venanzi.

“ Paradossalmente- continua- sottolineiamo come, in un perenne stato di emergenza, non siano stati attivati servizi sanitari di supporto, ma piuttosto un vero e proprio declassamento e riduzione degli stessi. Neanche con l’avvento della nuova amministrazione regionale abbiamo notato alcun incremento di servizi sanitari e dobbiamo assistere totalmente impotenti al disagio di una popolazione che si va riducendo visibilmente nei numeri, per una inevitabile trascuratezza della previdenza sanitaria, dovuta anche al sopraggiungere della pandemia”.

“Certamente siamo felici di veder crescere una nuova struttura ospedaliera- conclude la Presidente- ma data la lunga sospensione dei servizi sanitari in loco ci auguriamo che almeno non divenga una scatola vuota in un territorio sempre più impoverito di servizi e la cui popolazione si va sempre più assottigliando”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2021 alle 22:03 sul giornale del 24 novembre 2021 - 809 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cvGJ





logoEV