Fermo, scomparso improvvisamente il dottor Mario Scarfini 

1' di lettura 21/11/2021 - FERMO - Biologo, titolare di laboratorio di analisi, già direttore della clinica privata Palmatea e presidente della sezione CAI di Fermo, padre dell'attuale assessore allo sport del Comune di Fermo, Alberto, negli anni Novanta-Duemila era stato anche a capo del coordinamento club dei tifosi della Fermana Calcio ai tempi della militanza in serie B della squadra canarina. Il funerale martedì alle ore 15 in Duomo a Fermo.

La terribile notizia si è diffusa in città in tarda mattinata, dalle notizie apprese sembra che sia stato un infarto durante una escursione in montagna, una delle tantissime uscite che ha fatto nella sua vita da appassionato. Mario Scarfini era un personaggio solare, positivo e sempre molto attivo nella vita cittadina, dallo sport alla cultura e anche nella politica, grande tifoso della Fermana da tantissimi anni, appassionato di alpinismo e, come detto, di escursioni. Due settimane fa aveva partecipato, al Teatro dell'Aquila, alla presentazione del libro sulla storia del tifo della Fermana Calcio.
Era proprietario di un laboratorio di analisi a Porto San Giorgio.
Tantissimi, forse migliaia, i messaggi di cordoglio giunti. In primis quello del sindaco di Fermo Paolo Calcinaro: "Ciao Mario, e grazie a nome di questa Città. Forza Alberto, Giacomo e tanta forza Carla, vi sono vicini in tantissimi".
Il funerale si terrà martedì prossimo alle ore 15 nel Duomo di Fermo.

Da parte della nostra redazione le più sentite condoglianze ai figli Alberto, assessore allo sport del Comune di Fermo, e Giacomo, alla moglie Carla e a tutti gli altri familiari.




Paolo Bartolomei


Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2021 alle 14:50 sul giornale del 22 novembre 2021 - 13220 letture

In questo articolo si parla di cronaca, paolo bartolomei, articolo, marioscarfini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cvqw





logoEV
logoEV