Campofilone: in arrivo 'Liscio come l'Olio', per un weekend alla riscoperta delle tradizioni

3' di lettura 27/10/2021 - Parte la prima edizione di Liscio come l'Olio, una manifestazione di due giorni, 30 e 31 Ottobre, promossa dal comune di Campofilone, insieme alla Pro Loco, per celebrare l'oro verde delle nostre terre.

Natura, cibo e cultura: sono queste le parole chiave attorno alle quali ruota la manifestazione, tre aspetti fondamentali accomunati da un'unica cosa: l'olio, protagonista indiscusso di questo periodo di raccolta delle olive. Ecco allora che il programma per questi due giorni parte Sabato 30 Ottobre con una degustazione di olio, tra nuovo e di altre tipologie, promossa dalle aziende locali presso i ristoranti del comune di Campofilone, 5 in totale, che hanno deciso di partecipare all'iniziativa, per poi passare alla giornata di Domenica 31 Ottobre con una scaletta ricca di appuntamenti. “Compiaciuto della squadra venutasi a creare in occasione di questa iniziativa – commenta il Sindaco di Campofilone Gabriele Cannella – i ristoratori e i produttori di olio hanno accolto bene la proposta; ogni ristorante proporrà un proprio menù, ma con un prezzo che è uguale per tutti. Ho già sentito alcuni ristoratori che mi hanno confermato una buona presenza grazie alle numerose prenotazioni arrivate in questi giorni”.

In collaborazione con Mondomini, l'azienda agricola campofilonese già nota alle cronache del fermano per aver messo a titolo gratuito, al termine del primo lockdown da Maggio 2020, la propria struttura ricettiva a disposizione di tutti gli operatori sanitari, che per primi si erano impegnati nella lotta contro il Covid, la giornata di Domenica 31 Ottobre, vede l'inizio delle sue attività dalle 9.30 con una passeggiata tra gli ulivi e le colline secolari a piedi o in bicicletta, per continuare poi alle 10 con visite guidate all'Oliveto di Mondomini. “In questa passeggiata, che durerà circa un paio d'ore – continua il discorso Cannella – i partecipanti avranno l'occasione di conoscere a pieno la storia dei nostri ulivi, del nostro territorio, e questo grazie alla presenza di un esperto agronomo che attenderà i partecipanti presso un ulivo plurisecolare, a ridosso di una casa colonica e con una circonferenza del tronco di 4 metri circa, il più grande della nostra regione”.

Vista poi la ricorrenza della festa di Halloween, non potevano non mancare dei laboratori creativi di intaglio delle zucche accompagnati da alcune letture da brividi insieme alla pedagogista Valeria Vitali. Per finire, uno spettacolo teatrale, alle 15.30, il “Ritorno dell'Eroe” Odisseo e l'albero di Ulivo di Cesare Catà, accompagnato dall'artista Andrea Gasparrini. A fare da sfondo a tutte le iniziative, la molitura delle olive, che durerà per tutto il giorno fino al tramonto, un laboratorio del Pane di Aleppo in collaborazione con la Cooperativa Rocca Madre e degli stand gastronomici delle eccellenze del territorio, quali olive ascolane, maccheroncini igp di Campofilone, vino novello e tanto altro. Ad assicurare le presenze anche la Steat che, per l'occasione, ha messo a disposizione delle navette con partenza dal lungomare di Campofilone a salire e a scendere.

“Mi auguro che questa iniziativa – conclude il primo cittadino – sia la prima di una lunga serie e che la collaborazione tra ristoratori, produttori e gli stessi amministratori comunali possa davvero durare nel tempo. Una sinergia di intenti, insomma, che sarà molto proficua in futuro e che tornerà molto utile per le prossime manifestazioni”.






Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2021 alle 10:08 sul giornale del 28 ottobre 2021 - 371 letture

In questo articolo si parla di attualità, ristoranti, olio, manifestazione, territorio, campofilone, maccheroncini di campofilone, raccolta olive, eccellenze, articolo, produttori locali, oro verde, Luigi De Signoribus, produttori agricoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqH3





logoEV
logoEV
logoEV