Sport: Podio sfiorato per Carlo Macchini

1' di lettura 25/10/2021 - Una medaglia di legno amara per il ginnasta fermano

Un quarto posto che sa di beffa, perché maturato dopo una prestazione eccellente.
Per l'Italia della ginnastica artistica una delusione ma anche la consapevolezza di aver mostrato al mondo la bravura del ginnasta fermano che durante i mondiali andati in scena a Kitakyushu (Giappone) dimostra tuttavia di essere uno dei migliori interpreti nella specialità alla sbarra.
Il ginnasta della Nazionale Italiana ed atleta in forza al Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, si è esibito per primo in un esercizio infarcito di difficoltà e di altissimo livello tecnico realizzando il punteggio di 14.966, 6.7 il D Score che purtroppo non gli ha permesso di salire sul podio che gli è stato portato via per un soffio dallo statunitense Brody Malone.
L'argento è andato al padrone di casa Daiki Hashimoto mentre il cinese Hu Xuwei ha portato a casa l'oro.
Un vero peccato per Carlo Macchini che ha tuttavia disputato un'ottima gara che lo ha portato a scavalcare uno dei ginnasti più forti di sempre sua maestà Kohei Uchimura. Il suo punteggio è a un decimo dal campione olimpico e a due dal campione del mondo.
"Volevo due cose da questo momento del Mondiale - ha commentato Macchini - che concludessi nel migliore dei modi il mio esercizio e che i miei compagni di squadra fossero lì ad esultare con me. Incredibile ma vero, i miei desideri si sono esauditi."


di Keti Iualè
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2021 alle 14:39 sul giornale del 26 ottobre 2021 - 228 letture

In questo articolo si parla di sport, mondiali, ginnastica artistica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqlh





logoEV