" La Torretta de Gabbià" opera postuma di Manlio Massini in vetrina al Salone del libro di Torino

3' di lettura 22/10/2021 - La soddisfazione della nipote Elena Massini che insieme all'editore Giaconi e a molte amministrazioni comunali sta organizzando la presentazione dell'opera sul territorio marchigiano

“ La Torretta de Gabbià", opera postuma dello scrittore Manlio Massini, finalmente pubblicata a quasi cento anni dalla sua scomparsa in una bella edizione dall’editore Giaconi, sarà a breve presentata in molti comuni del territorio. Intanto il libro ha avuto una eccellente vetrina e anteprima al Salone internazionale del libro di Torino conclusosi il 18 ottobre scorso. Figurava infatti tra le pubblicazioni esposte nello stand di Edi.Marca Editori.

Entusiasta Elena Massini, nipote dell’autore, che da anni cerca di restituire il giusto valore all’arte poetica e storica di suo nonno, cantore dialettale delle tradizioni del territorio, di cui non vuole venga disperso il messaggio culturale per le nuove generazioni.

“La Torretta de Gabbià” è da tutti considerata il capolavoro di mio nonno- spiega Elena- ed è un’opera dedicata a Luigi Mannocchi, suo grande amico, mentore e talent scout. Ho recentemente trovato tutto il carteggio intercorso tra i 2 , a partire dal 1934, che testimonia lo stimolo che Mannocchi dette alla composizione di questa opera, addirittura i suoi suggerimenti che furono fondamentali. L’esposizione dell’opera al salone del libro torinese è sicuramente propedeutica alle presentazioni che stiamo organizzando con Giaconi e diverse amministrazioni comunali del territorio marchigiano. In primis con quelle di Massa Fermana e Montegiorgio, rispettivamente luogo natale e di residenza di mio nonno”.

Massini è infatti nato a Massa Fermana nel 1889, dove ha vissuto per alcuni anni. Poi si è trasferito a Montegiorgio dove è rimasto fino alla morte avvenuta nel 1964. Ha dedicato tutta la sua vita all’insegnamento come maestro elementare, abbracciando l’arte in ogni sua forma, da quella musicale a quella della scrittura, e educando tante generazioni di giovani all’amore del bello e delle proprie tradizioni, compreso il dialetto, una connotazione linguistica vernacolare che desiderava iscrivere nella storia della cultura locale.

Massini è autore di molti testi. Tra questi forse il più noto è “ Lu torrò de Massa”, una raccolta di poesie dialettali, edito nel 2016. In sua memoria sono state organizzate presentazioni e Mostre fotografiche. Proprio per l’importante impronta che ha lasciato nella cultura del territorio è entrato di diritto nella collana dei “ Quaderni Montegiorgesi”. E’ stata proprio la nipote Elena a dedicargli un quaderno dal titolo “ 43 anni e 10 mesi” in cui racconta, anche attraverso testimonianze dirette di chi l’aveva avuto per maestro, la vita di un uomo, di un insegnante, di un poeta, di un nonno amorevole che lei ha vissuto intimamente.

Tra le tante produzioni di questo autore mancava giusto all’appello la sua opera postuma “ La torretta de Gabbià”. “ Che oggi finalmente c’è e prestissimo verrà presentata al pubblico marchigiano anche corredata da un filmato dei luoghi della “ Torretta”- conclude Elena.






Questo è un articolo pubblicato il 22-10-2021 alle 09:51 sul giornale del 23 ottobre 2021 - 439 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cpNj





logoEV
logoEV
logoEV