La Fermana ancora ko (0-4) e si arrende, Domizzi a rischio esonero?

4' di lettura 20/09/2021 - FERMO - È già solo la quarta giornata di serie C, la Fermana subisce la terza sconfitta consecutiva (0-4 contro il Modena), resta a quota 1 punto grazie al pari di inizio stagione con la Viterbese, ma ciò che più preoccupa è che la squadra sembra spenta e priva di qualsiasi verve combattiva, mai vista neanche dopo i vari gol subiti oggi contro gli emiliani. 9 gol incassati in sole 4 partite. Situazione aggravata per l'uscita (infortunio) del capitano Urbinati. Sarà l'allenatore Domizzi a pagare per tutti, anche se non è l'unico responsabile?

Cronaca: Domizzi presenta dal 1' le novità di Alagna, Pannitteri e Rovaglia. Dopo un gol annullato per parte per fuorigioco (Frediani per la Fermana), al 25' Urbinati accusa un dolore alla gamba destra (sembrava caviglia o polpaccio) e deve uscire. La squadra di casa resta in dieci perché dalla panchina impiegano alcuni minuti per valutare se sostituire o meno il capitano, ma proprio in quel breve lasso di tempo il Modena sblocca il risultato con un gol di Scarsella che si inserisce in area deviando al volo un lungo cross dalle retrovie, spiazzando Moschin che si tuffa dalla parte opposta del pallone: 0-1. Subito dopo Urbinati è sostituito da Mbaye e la fascia di capitano va a Sperotto.
La Fermana risponde con due belle azioni personali di Frediani (bel sinistro da fuori area, parato) e di Pannitteri che in piena area si gira bene e fa partire un diagonale molto insidioso, fuori sul secondo palo. Poi è di nuovo Modena e Moschin deve superarsi con una gran parata da breve distanza su Pergreffi; il tempo si chiude con un bel tirocross di Frediani su cui Rovaglia non arriva per poco.

La ripresa si apre con una traversa del Modena ma era fuorigioco e con la Fermana che rischia l'autogol con Rossoni. Poco prima del quarto d'ora i canarini emiliani raddoppiano, Mosti (che non è l'ex Fermana, quello è svincolato) affonda da centrocampo fin dentro l'area senza che nessuno lo ostacoli, cross che trova Minesso liberissimo che ha tutto il modo di girare in rete alle spalle di Moschin: 0-2. La Fermana non trova alcuna forza di reagire, neanche le tre sostituzioni (dentro Nepi, Bolsius e Grossi) cambiano qualcosa, e subito dopo da un corner arriva il 3-0 che chiude la partita: Ingegneri salta in area piccola in mezzo ad una difesa immobile e mette in rete sul secondo palo di testa. Nel finale il neo entrato Armellino affonda in area senza opposizione e mette il quarto sigillo con la responsabilità di Moschin che non copre il suo palo: 0-4, la Fermana, inerme già dopo lo 0-2, subisce una sconfitta pesante, imbarazzante, che non potrà non avere conseguenze.
Per il momento la prima conseguenza è il silenzio stampa decretato dalla società: "nessun tesserato parlerà al termine della gara".
Per il Modena, che punta alla promozione in serie B, prima vittoria di campionato dopo tre pareggi.
Unica nota positiva, il tifo fermano, che ha sostenuto la squadra nonostante la squadra fosse allo sbando già dopo il secondo gol (foto in basso).

FERMANA (4-4-2): Moschin; Rossoni, Blondett, Alagna, Sperotto (15' st Bolsius); Pannitteri, Capece (15' st Grossi), Urbinati (27 st Mbaye), Mordini; Rovaglia (15' st Nepi), Frediani (35' st Lovaglio). A disp. Ginestra, Rodio, Corinus, Bugaro, Graziano, Pistolesi, Cognigni. All. Maurizio Domizzi.

MODENA (4-3-1-2): Gagno; Ciofani, Ingegneri, Pergreffi, Dentello Azzi; Di Paola (38' st Rabiu), Gerli, Scarsella (34' st Armellino); Tremolada (1' st Mosti); Minesso (24' st Giovannini), Marotta (34' st Ogunseye). A disp. Baroni, Bonfanti, Duca, Maggioni, Ponsi, Renzetti. All. Attilio Tesser

ARBITRO: Michele Di Cairano di Ariano Irpino; assistenti Marco Belsanti di Bari e Mattia Politi di Lecce; quarto ufficiale Gilberto Gregoris di Pescara.
RETI: 26' pt Scarsella; 12' st Minesso, 25' st Ingegneri, 40' st Armellino
NOTE: ammoniti Azzi, Di Paola, Alagna, Nepi; recupero 2+3. Spettatori 673 (di cui 34 abbonati e 89 ospiti). Incasso 4900 euro (4528 + 374 quota abbonati).

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2021/09/19/contro-il-modena-la-fermana-deve-tornare-operaia-e-combattiva/1031142/

https://www.viverefermo.it/2021/09/13/fermana-e-allenatore-nel-pallone-vince-il-montevarchi/1026658/

https://www.viverefermo.it/2021/09/12/fermana-col-montevarchi-gi-vietato-sbagliare/1026369/

https://www.viverefermo.it/2021/09/05/fermana-domani-a-gubbio-prima-vetrina-per-gli-ultimi-arrivati/1022239/

https://www.viverefermo.it/2021/09/02/fermana-gli-ultimi-colpi-sono-frediani-e-pannitteri/1019782

https://www.viverefermo.it/2021/08/29/fermana-la-prima-vittoria-sfuma-allultimo-secondo-3-3/1018467/

https://www.viverefermo.it/2021/08/28/fermana-esordio-di-campionato-tra-incognite-dubbi-e-speranze/1017941/






Paolo Bartolomei


Questo è un articolo pubblicato il 19-09-2021 alle 19:26 sul giornale del 20 settembre 2021 - 442 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio, paolo bartolomei, articolo, modena calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cj3B





logoEV