Porto San Giorgio: riconsegnati i locali dell'ala Nord al Liceo Artistico 'Preziotti - Licini'

3' di lettura 16/09/2021 - Restituito il corpo aule nord della sede di Porto San Giorgio del Liceo Artistico “U. Preziotti – O. Licini” a seguito del completamento dei lavori di messa in sicurezza delle strutture di copertura del plesso.

“Che questo nuovo anno scolastico coincida con quello di una ripartenza su tutti i fronti” comincia così il discorso della presidentessa della provincia di Fermo Moira Canigola, che, con molto piacere, espone quanto fatto dall'amministrazione provinciale in seno ai lavori della messa in sicurezza dell'ala nord del liceo, quella prospiciente la sede del comune, per un costo complessivo di 700 mila euro, provenienti dai fondi del Miur, quelli straordinari del Covid, ed anche dalle stesse casse provinciali. “Un edificio migliorato – continua Canigola – che vede la sua struttura rinnovata affinché possa svolgere le proprie attività didattiche al meglio delle condizioni”.

Un tetto nuovo, 6 aule rinnovate, un laboratorio, molto grande, completamente ristrutturato e una riqualificazione anche esterna degli spazi. Sono stati questi gli interventi di restauro che hanno coinvolto parte del plesso scolastico e, come ci dice la Preside Anna Maria Bernardini, “il cambiamento è visibile, soprattutto per i ragazzi. C'è stato un lavoro di ricollocamento delle opere d'arte nei locali scolastici, alcune provenienti dal concorso Rotary per il premio Licini, sono stati riallestiti degli spazi comuni, comprati nuovi computer e costruito un secondo laboratorio di grafica. Cosi facendo l'aspetto della scuola è migliorato e l'immagine che dà ai ragazzi è quella di un posto accogliente e vivibile”. Molto fiera del lavoro svolto grazie alla provincia, la Preside Bernardini coglie anche l'occasione di rendere noto, tra le varie iniziative scolastiche, un progetto di digitalizzazione delle opere in virtù dell' elaborazione di un museo virtuale ad opera degli stessi studenti. “Le opere sono tante – prosegue Bernardini – ed è giusto dare loro visibilità”.

Il liceo artistico è parte della storia della città di Porto San Giorgio - commenta il Sindaco Nicola Loira – e, nonostante il depotenziamento della provincia fermana negli anni precedenti, questa scuola è la dimostrazione dell'alto grado di efficienza della stessa provincia nel gestire i fondi e convertirli in progettualità concreta. Il comune ha collaborato tanto con il liceo ed infatti tante sono state le collaborazioni passate con gli studenti”.

“Questo è anche un edificio storico e di pregio – interviene poi l'Ingegnere Ivano Pignoloni – ed è per tale motivo che sono stati fatti lavori anche all'esterno, con interventi quasi paesaggistici, come la messa in sicurezza del torrino, in modo da ridare lustro a tutto il plesso. Occorre un rispetto delle tradizioni storiche ed architettoniche della nostra città. Ci auguriamo un benessere confortevole che duri nel tempo, sia per i ragazzi che per i docenti”. Dello stesso parere anche l'ingegnere Benedetta Marcozzi, che conferma la finalità ultima dell'intervento e cioè rendere la scuola un posto sicuro e vivibile.

Con un trend di iscrizioni in crescita ed in vista del cinquantennale della sua fondazione, il liceo artistico di Porto San Giorgio, al netto dei lavori di restauro, vede un rinnovo generale di spazi e di studenti, confermandosi punto di riferimento per giovani della provincia fermana e non solo (vedi Macerata o l'Abruzzo) che intendono scegliere uno dei due indirizzi che il liceo offre tra grafica e figurativo. “È Necessario mettersi in moto per ridare importanza non solo alla scuola - conclude la professoressa fiduciaria Maria Grazia Cicchinè – ma anche alla comunità perché, di questa, il liceo è parte integrante ed identitaria”.












logoEV
logoEV
logoEV