Mamma e figlia dame del Torneo. Ecco Sara ed Elisa le Regine della Quintana.

3' di lettura 16/09/2021 - Per la prima volta nella storia del Torneo, i ruoli di dama principale e dama del palio sono stati affidati a mamma e figlia. Un’esclusiva di Servigliano che fa da cornice al grande successo riscosso in questa 53° ediziona. Rotoni: “Abbiamo dato vita ad un Torneo di qualità. Decisivo l’apporto di tutte le componenti in campo, dall’Ente Cavalleresco alla Pro Loco, dal Gams ai Rioni”.

Ad un mese dalla sontuosa vittoria del Rione Santo Spirito, è tempo di bilanci. A Servigliano, terra di quintane e grandi cavalieri, si tirano le somme del 53° Torneo Cavalleresco di Castel Clementino ed il bilancio è molto positivo.

I tre eventi con ingresso a pagamento (corteo e rievocazione, spettacolo del Gams e giostra dell’anello) hanno ottenuto il massimo, considerando anche le limitazioni imposte dalle normative anti-covid. Tutto è filato liscio senza problemi. Negli annali, resterà la giostra dell’anello vinta da Santo Spirito grazie al cavaliere Luca Innocenzi, ma allo stesso tempo il successo ha premiato tutti i Rioni insieme all’Ente Torneo, il Comune, il Gams e la Pro Loco.

“E’ stata un’edizione molto importante – esordisce il sindaco Marco Rotoni – ovvio, si è sentita la mancanza del Torneo Cavalleresco pre covid, dei dieci giorni di festa senza limitazioni, ma l’obbiettivo è riproporlo nel 2022. Tutte le componenti locali hanno dato il massimo e Servigliano è stata capace di esprimere al meglio la sua grande identità. Applausi per l’esordio del giovane cavaliere Mario Cavallari, membro di una nuova ed importante generazione della titolata scuola equestre serviglianese. Il nostro Torneo è anche una vetrina per il territorio regionale ed un momento di coesione delle aree interne”.

Proprio il Rione San Marco, guidato dal Sindaco Rotoni, ha lanciato un'esclusiva mai vista negli anni precedenti: i ruoli della dama principale e della dama del palio, infatti, sono stati affidati a mamma e figlia, ovvero Sara Bizzi ed Elisa Barchetta. Una singolarità che potrebbe fare scuola nell’intero panorama delle rievocazioni storiche marchigiane.

Mamma Sara, conosceva bene l’ambiente e l’atmosfera della Quintana, viste le sue esperienze passata, eppure l’emozione non è mancata: “La chiamata del presidente Maurizio Marinozzi mi ha fatto molto piacere, è stato suggestivo sfilare in piazza insieme a mia figlia Elisa. Porterò per sempre con me questo bellissimo ricordo”.

Per Elisa, invece, è un sogno che si avvera: “Vestire i panni della dama del palio è stato entusiasmante, un’emozione molto forte. Sfilare avendo vicino mia madre mi ha aiutata molto a vivere il tutto con leggerezza e divertiento”.

Sara ed Elisa hanno sfilato con due abiti ideati e pensati da Paola Pierangelini, deceduta pochi mesi fa e ricordata in maniera commossa durante il Torneo Cavalleresco. Sara ha indossato un costume ispirato alla figura di Santa Caterina d’Alessandria del polittico montefiorano di Carlo Crivelli. Elisa, invece, aveva un abito tratto dal Pavo Cristatus che nella pittura del ‘400 rappresentava la verginità di Maria.

Felice e soddisfatto il regista Gianluca Viozzi: “Non era facile e non era scontato ottenere questo risultato. Possiamo dire con orgoglio che tutte le componenti del Torneo hanno remato nella stessa direzione, cercando di ottenere il massimo da ogni giornata. Ovviamente tutto può essere migliorato, ma questo successo è la dimostrazione che facendo squadra i risultati si ottengono risultati. Già lo scorso anno abbiamo fatto i salti mortali, organizzando la manifestazione nonostante la pandemia ed in questa edizione siamo riusciti ad introdurre anche novità rilevanti”.

Pensa già al futuro Maurizio Marinozzi Presidente dell’Ente Torneo: “A breve ci metteremo seduti con i consoli dei Rioni ed i vertici dell’Ente Torneo per discutere del prossimo anno. Il nostro obbiettivo è compiere l’ennesimo salto di qualità, l’esperienza e la voglia di mettersi in gioco non ci mancano”.








Questo è un articolo pubblicato il 16-09-2021 alle 18:11 sul giornale del 17 settembre 2021 - 528 letture

In questo articolo si parla di attualità, palio, cavalieri, rievocazione storica, successo, quintana, comune di servigliano, rioni, torneo cavalleresco, dame, articolo, giostra dell'anello servigliano, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjCy





logoEV
logoEV
logoEV