Festa grande all'Officina del Sole per la presentazione della nuova squadra del Montegiorgio Calcio

4' di lettura 14/09/2021 - Domenica la prima di campionato nel Casertano. " Non basta essere giovani e fisicati, nel calcio bisogna metterci il cuore" le parole del Presidente Lanfranco Beleggia

Montegiorgio- Il Campionato di calcio è alle porte. Domenica si gioca in Campania contro l’AltoCasertano ed era tempo di presentare la nuova squadra della montegiorgese , rinnovata per i 2/3, perché dei giocatori precedenti ne sono rimasti soltanto 8 ( Gagliardini, Miccioli, Misin, Albanesi, Mandolesi, Santoro, Zancocchia e Montanaro). Le 17 new entry sono tutti giovanissimi, provenienti da squadre di categoria superiore, confluiti nella Montegiorgese calcio per giocare e farsi le ossa.

“ Una squadra che quest’ anno mi soddisfa tanto e accontenta anche la richiesta del Presidente che punta molto sui giovani. Più giovani di così dovrei andarli a prendere all’asilo”- scherza Zeno Cesetti, il Direttore generale della Montegiorgese. “ Il veterano, la pietra miliare, l’uomo senza il quale non esisterebbe la Montegiorgese in serie D”- ha sottolineato il Patron Lanfranco Beleggia alla guida di questa scommessa sportiva da ben 16 anni.

E la presentazione della nuova squadra è stata una vera festa a cui ha fatto da cornice un altro dei “ gioielli” di proprietà del Presidente Beleggia : l’ Officina del Sole , il complesso ricettivo turistico che sorge su un colle di Montegiorgio e domina con le sue vedute su tutto l’entroterra fermano. Suggestivo e mozzafiato il panorama che si gode dal Borghetto, cioè il punto più alto della struttura, quello che ospita la piscina e 14 camere, durante l’estate sempre occupate da turisti, per lo più provenienti dall’estero.

E’ qui che è iniziata la festa, con la luce sfumata di un tramonto rosso, intorno alla piscina dove è stato servito l’aperitivo. Poi i circa 100 invitati si sono trasferiti al Ristorante per un ricco buffet e, a seguire, la cena a base di eccellenze culinarie annaffiate dai vini prodotti con le uve del proprio vigneto.

Il presidente Lanfranco Beleggia, anche titolare del marchio internazionale Brosway, sebbene reduce dalla Fiera di Vicenza, non è voluto mancare per incoraggiare tutto lo staff e i giocatori della sua squadra, di cui è un gran tifoso. Tanto che la segue in ogni partita, sia in casa che fuori, insieme alla " Presidentessa" Rossella Scuffia, negli anni appassionatasi al calcio tanto da essere diventata la più tifosa dei tifosi.

“ A questi giovani che si sono addentrati in questo bellissimo mondo sportivo voglio però dire che non basta essere giovani ed avere il fisico. Il calcio non è solo tecnica, va fatto col cuore e chi ce lo mette non gioca solo una partita, ma realizza un capolavoro e forse anche il sogno di indossare la maglia di squadre di serie superiori”- il discorso del Presidente. Poi una nota di rammarico : “ Questa nostra squadra che è arrivata in serie D e si batte da oltre 3 anni onorevolmente contro quelle di città molto più grandi, quest’anno anche con il Fano e la Sanbenedettese, è un patrimonio del nostro paese e dovrebbe avere un seguito maggiore. Mi auguro che crescano il riconoscimento, l’apprezzamento e il seguito, che si diventi in tanti, così da creare quella forza diversa e palpabile che nasce solo dal lavorare insieme, dal fare squadra intorno a questa nostra piccola grande squadra.”

Poi il Presidente ha ringraziato tutti i volontari presenti, quel manipolo di persone, circa una quindicina, “che lavorano il doppio e in silenzio, senza i quali molte cose non sarebbero possibili”. E grazie anche all’Amministrazione comunale e al Sindaco che” ha abbracciato e appoggiato questo progetto sportivo adeguando e continuando ad adeguare l’impianto di gioco alla nostra crescita in serie D”.

“ Se un comune così piccolo riesce a partecipare a un Campionato Nazionale lo si deve solo ad una unità di intenti e allora Forza Montegiorgio- ha ribattuto il Sindaco Ortenzi, presente insieme agli assessori alla Cultura e Sport Michela Vita e ai Lavori Pubblici Alan Petrini.

Non poteva inoltre mancare alla Festa Don Enzo Nicolini, originario di Montegiorgio, tifoso ultrà della montegiorgese calcio sin da bambino, che quando può segue anche gli allenamenti e parla molto con questi giovani giocatori. A lui il compito, ad inizio cena, di ringraziare il Signore per tutte le soddisfazioni ottenute negli anni dalla squadra e di benedire l’inizio del Campionato. Né potevano mancare tutti gli allenatori del settore giovanile Tignum presentati da David Beleggia.

La foto di rito, tutti insieme intorno alla immancabile torta, al grido di Forza Montegiorgio e in bocca al lupo, ha concluso la bella serata di festa, auspicio di un Campionato di successo.








Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2021 alle 20:05 sul giornale del 16 settembre 2021 - 1462 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjdh