Fermo, scuola al via da domani: ecco gli interventi effettuati nelle scuole comunali

6' di lettura 14/09/2021 - Scuola ai nastri di partenza con l’avvio dell’anno didattico dal 15 settembre. E l’Amministrazione Comunale, in questi mesi, ha provveduto ad effettuare diversi interventi per preparare al meglio l’accoglienza di alunni, docenti e Personale.

Si è trattato di opere di manutenzione, curate e coordinate dagli Uffici Comunali, che vanno dalla tinteggiatura all’allestimento di aule sulla base delle esigenze dei vari istituti, alla manutenzione del verde.

Fra i diversi interventi operati in questo particolare periodo storico, l'installazione di impianti per la ventilazione meccanica controllata con recupero di calore, finalizzata allo svolgimento in sicurezza delle attività didattiche, a seguito dell'emergenza sanitaria da Covid 19.

Il Comune di Fermo è stato infatti fra i beneficiari del contributo regionale a seguito della partecipazione dell’Ente ad un avviso pubblico della Regione Marche sulle misure per il miglioramento della qualità dell'aria nelle aule scolastiche.

Dopo aver presentato richiesta di partecipazione all’avviso ed essere rientrato nella graduatoria, al Comune di Fermo sono stati assegnati 64 mila euro. L’intervento ha visto per ora l’istallazione di 16 macchine per la Ventilazione Meccanica Controllata (VMC), una per aula, alla scuola materna di Salvano e di Capodarco.

Per poter consentire lavori programmati, la Primaria Monaldi è stata provvisoriamente trasferita al primo piano dell’immobile in via Visconti d’Oleggio così come la Primaria S. Andrea momentaneamente nei locali dell’ex ristorante Mario.

“Lavori di edilizia scolastica su tanti fronti per i tanti interventi da affrontare - le parole del Sindaco Paolo Calcinaro – per cui abbiamo dovuto dislocare diversamente i ragazzi, lavori sulla sicurezza dei plessi per farli diventare antisismici e migliorarli strutturalmente. Un lavoro che portiamo avanti da 5 anni a questa parte in modo serio e approfondito, nonostante ci possono essere questi momentanei spostamenti. Sull’altro fronte abbiamo eseguito lavori anti covid con la ventilazione, l’ottimizzazione degli spazi e quelli per il comfort sulle aree esterne in questi mesi e continueremo, abbiamo già dei finanziamenti ad hoc. Comunque la scuola, pur nella difficoltà perché Fermo ha 30 plessi comunali, è un caposaldo dei nostri investimenti”.

Interventi sono stati eseguiti, inoltre, nel complesso Antonini per l’Infanzia San Giuliano, all’ultimo piano della scuola primaria di Lido dove è in corso la realizzazione di una scala esterna, lavori di adeguamento dei bagni nelle varie scuole, sistemazione delle palestre.

Senza contare quanto fatto appunto nei mesi scorsi, come si ricorderà, ovvero gli interventi di miglioramento delle aree esterne ai plessi, funzionali e utili sia per fronteggiare l’emergenza sanitaria con allestimenti e gazebo per lezioni negli spazi all’aperto delle scuole stesse, ma anche per il comfort e il decoro delle strutture. Opere di riqualificazione e valorizzazione delle corti esterne, finalizzate a supportare le attività didattiche e non solo dei bambini che le frequentano.

In questi giorni sono stati eseguiti diversi interventi di manutenzione del verde a cura della Fermo Asite, nelle aree delle scuole, con opera di sistemazione e sfalcio dell’erba negli spazi verdi dei plessi.

A beneficio del nuovo Polo Scolastico di via Salvo D’Acquisto e degli istituti scolastici vicini, la Giunta Comunale ha adottato nei giorni scorsi due importanti delibere: una riguarda l’acquisizione in comodato d’uso gratuito di un’area limitrofa da destinare a parcheggi e l’altra con cui è stato approvato il progetto definitivo del primo lotto per la realizzazione un sovrappasso pedonale che potrà attraversare la strada comunale in Via Salvo d’Acquisto e collegare la porzione adiacente al parcheggio antistante l'Accademia della Scherma (attualmente palestra dell’Istituto Tecnico Industriale), lungo Via Ippolito Nievo, all’IPSIA Ostilio Ricci e tutta l’area a lato a valle della stessa strada.

“Come sempre con l’inizio dell’anno scolastico l’Amministrazione, con l’Ufficio Tecnico, ha eseguito tutta una serie di interventi manutentivi nei plessi di competenza comunale per preparare e accogliere al meglio gli alunni, i docenti e tutto il Personale – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani. Lavori che in questo particolare periodo storico, come del resto lo scorso anno, sono stati adeguati a garantire la massima sicurezza per il contrasto all’emergenza sanitaria. Così come l’impegno profuso per garantire i trasporti degli alunni e degli studenti fermani, secondo le linee guida governative nazionali, e per la disciplina della viabilità cittadina con la Polizia Locale, anche in considerazione dei momentanei trasferimenti delle Primarie Monaldi e S. Andrea. Un lavoro di squadra condotto con il coordinamento del dirigente Alessandro Paccapelo, che ringrazio insieme a tutto il Personale dell’Ufficio tecnico e dell’autoparco, con la sempre preziosa collaborazione delle Dirigenze Scolastiche”.

“Un lavoro sinergico svolto per garantire i servizi in sicurezza ai nostri alunni e per avviare la didattica nel modo migliore possibile – le parole dell’assessore alle Politiche Scolastiche Mirco Giampieri – per cui rinnovo anche io un ringraziamento all’Ufficio Servizi Scolastici, al Personale, al Dirigente Giovanni Della Casa e alle dirigenze degli Isc per il sempre proficuo dialogo”.

TRASPORTI

Si tratta di un servizio per cui la domanda è stata presentata delle famiglie scaricando il modulo dal sito comunale. Le misure adottate per la ripresa in piena sicurezza del trasporto scolastico prevedono, come lo scorso anno:

- la numerazione dei posti con relativo marker segnaposto che viene consegnato ad ogni utente, cosicché i posti rimarranno fissi per tutto l’anno scolastico con migliore eventuale tracciabilità dei contatti;

- la sanificazione giornaliera dei mezzi;

- il distanziamento alle fermate;

- il dispenser con gel disinfettante all’interno di ogni scuolabus, l’obbligo di mascherina a bordo, la misurazione della febbre a casa degli alunni e il divieto di far salire sullo scuolabus studenti in caso di alterazione febbrile, sintomatologia respiratoria o nel caso di contatti con persone positive al Covid 19 per quanto di propria conoscenza.

Importante il patto di corresponsabilità che le famiglie si sono impegnate a firmare all’atto di iscrizione al servizio, con validità per l’intero anno scolastico. In particolare, i genitori devono garantire giornalmente per i propri figli:

  1. l’assenza di sintomatologia (quale tosse, raffreddore, temperatura corporea che non sia superiore a 37,5° C anche nei tre giorni precedenti);
  2. non essere stati in contatto con persone positive al Covid 19, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni;
  3. la dotazione di una mascherina per il tragitto casa-scuola-casa.

MENSA

Il servizio della refezione per le scuole di competenza comunale, curato dalla Fermo Asite, il cui avvio sarà scaglionato sulla base delle esigenze dei vari istituti, verrà erogato, come sempre, nelle condizioni di massima sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti anti Covid.

Per acquistare i buoni pasto è possibile rivolgersi già da lunedì 13 settembre ai sottoelencati sportelli, nei seguenti orari e giorni:

- Delegazione Comunale Capodarco: il lunedì (fino alla fine del mese di settembre) e il giovedì dalle ore 09.00 alle ore 13.00;

- Via A. Mario: dal lunedì al venerdì dalle ore 09.30 alle ore 13.00 (per tutto l’anno scolastico).

Per maggiori e più dettagliate informazioni è possibile consultare il sito in continuo aggiornamento www.asiteonline.it oppure telefonare alla Fermo Asite tel. 0734.223495 o scrivere alla mail: mensa@asiteonline.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2021 alle 14:13 sul giornale del 15 settembre 2021 - 204 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ci9J