Forza Italia Marche: "Stop alle cartelle esattoriali"

1' di lettura 13/09/2021 - Forza Italia Marche, con in testa il commissario regionale sen. Francesco Battistoni e la capogruppo regionale Jessica Marcozzi, plaude alla proposta del suo vicepresidente Antonio Tajani sottoposta all’attenzione del premier Mario Draghi: stop alle cartelle esattoriali per le Piccole e Medie Imprese.

Bloccare le cartelle esattoriali scadute ad agosto, nell’ottica più ampia di una riforma del sistema tributario, è il segnale più tangibile del sostegno che la politica deve dare al tessuto economico e imprenditoriale italiano e marchigiano. Un rinvio selettivo almeno fino a giugno 2022 diventa oggi più che mai imprescindibile per dare ossigeno a chi prova a rialzare la testa dopo la crisi economica, la pandemia e, nel nostro territorio, anche dopo il terremoto. Per le altre categorie produttive chiediamo pace fiscale e una dilazione per chi è intenzionato a pagare. Chiediamo anche che le cartelle emesse durante il Covid non contengano sanzioni, interessi di mora e oneri di riscossione. Ciò comporterebbe in molti casi la loro riduzione fino al 50% senza però andare ad intaccare il debito pubblico. Siamo da sempre i più grandi sostenitori di una drastica riduzione della pressione fiscale come principale provvedimento per la ripartenza economica, sociale e occupazionale. Ecco perché la riforma fiscale deve essere il primo argomento nell’agenda del Governo, per agevolare le aziende, senza favoritismi o metodi punitivi ma solo con coscienza, buonsenso e lungimiranza sociale ed economica. Non possiamo asfissiare il tessuto produttivo con una tassazione insostenibile, e oltretutto gravosa in un periodo così delicato. L’Italia, le Marche necessitano una pace fiscale che riavvicini i cittadini allo Stato per una coesione sociale fondamentale per ripartire davvero.




redazione Vivere Fermo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-09-2021 alle 17:54 sul giornale del 14 settembre 2021 - 163 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, politica, fermo, notizie, Redazione VivereFermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ci1D