A Fermo tre spettacoli firmati Skenexodia tra Palazzo dei Priori e la Sala degli Artisti

3' di lettura 08/09/2021 - Al via una mini retrospettiva sugli spettacoli firmati Luca Guerini per la realtà teatrale Skenexodia a partire da domani sera, 9 settembre, fino a lunedì 13.

Il primo spettacolo si terrà domani ore 21 presso la Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori di Fermo e sarà Ivan Il’Ic, la storia, ispirata al romanzo di Lev Tolstoj, di un giudice che a seguito di una caduta dalla scala ricondiziona la sua vita in base alle priorità. “Anche noi dobbiamo fare così in questo periodo – commenta il regista – ovvero trovare qualcosa di positivo in un periodo negativo e cominciare a riconsiderare le cose sotto un’altra ottica”. In scena Giorgio Sebastianelli e Chiara Neri.

Secondo appuntamento domenica 10 settembre alle ore 19 con Luna in Acquario, il cui testo onirico e poetico racconta la storia di una profezia: presto una cometa sovvertirà l’ordine costituito, per paura delle conseguenze le menti più brillanti della Terra verranno rinchiuse in una clinica per tre giorni, ma una ragazza si inserirà per amore all’interno della faccenda e sconvolgerà i piani. Cecilia Finetti, Amos Mastrogiacomo, Angelo Tinti saranno gli interpreti di questo spettacolo firmato Guerini.

Lunedì 13 sarà la volta dell’ultimo spettacolo presso la Sala degli Artisti alle 19. Le cose che ti fanno sentire vivo è un giallo al contrario, ovvero il pubblico, che conosce da subito l’assassino, dovrà capire chi è la vittima. Il testo narra di un ragazzo che prima di suicidarsi vuole uccidere una persona, sarà il pubblico a dover scoprire chi è con l’aiuto di Amos Mastrogiacomo che, in scena da solo, renderà interattivo lo spettacolo. Un monologo pubblicato nella raccolta “Con una erre”.

I tre eventi sono collaterali all’organizzazione della mostra “Dalla sibilla alla rinascenza” in collaborazione con l’Accademia delle Arti di Macerata, organizzata all’interno delle Piccole Cisterne Romane e visitabile fino al 19 settembre.

Sarà possibile fare un mini abbonamento, ovvero presentando il primo biglietto si avrà diritto alla riduzione per il successivo. “Sono spettacoli collaudati già andati in scena nella scorsa stagione” racconta Luca Guerini, che può vantare ben settanta date estive nei paesi marchigiani, nelle quali, nonostante il calo di spettatori dovuto all’esibizione del green pass, il pubblico è stato sempre molto partecipativo. “Solo ad agosto abbiamo subito un calo a livello di numeri – conclude – ma a settembre stiamo ripartendo bene, forse visto l’arrivo del fresco la gente ha più voglia di fare un salto in teatro”.

Due appuntamenti importanti per Skenexodia a settembre: Fedra sarà al Piccolo Teatro Comico di Torino e il 16 lo spettacolo Fuori/Dentro, testo di Fabio Aromatici e vincitore del Mediterranean Film Festival, all’interno del manicomio di Pesaro. La compagnia sta anche lavorando per un cortometraggio.


di Marina Mannucci
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 08-09-2021 alle 14:20 sul giornale del 09 settembre 2021 - 229 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, articolo, marina mannucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cicA





logoEV
logoEV
logoEV