Amandola: la filosofia si posa sulle acque del Lago di San Ruffino. Ecco la “Camminata Filosofica” del Filofest.

2' di lettura 03/09/2021 - Sabato 4 settembre passeggiata nella natura, sulle sponde del Lago dorato. A fare da Cicerone il Prof. Sergio Labate. In chiusura aperitivo nel Parco dei Cervi.

Non si fermano gli appuntamenti del Filofest, ormai storica manifestazione filosofica che è di casa in Amandola. Organizzato dall’Impresa Sociale Wega, il festival si basa su una miscela perfetta di cultura, filosofia e ralazione, volgendo lo sguardo anche al territorio.

Dopo alcune edizioni dove era mancata, torna la tanto apprezzata “Camminata Filosofica” al tramonto. Luogo principe sarà il Lago di S. Ruffino, con la natura incontaminata a fare da cornice. Oltre a Wega, l’evento vede la collaborazione della Regione Marche, della Città di Amandola e dell’Azienda agricola Fontegranne.

Sabato 4 settembre, dunque, si parte alle ore 18.00 dall’Osteria del Lago e a guidare il gruppo dei partecipanti sarà il Prof. Sergio Labate, docente di filosofia teoretica all’Università di Macerata. Si rifletterà e discuterà riguardo un tema specifico: “La natura e lo scambio, l’animale che sono”.

Durante il percorso ci saranno dei break, con le letture di Paolo Usmiani e l’accompagnamento musicale al violino di Federico Frollà. Si potranno anche ammirare degli allestimenti di arte naturale di Beatrice Cucchi e Milen Aneva. Nell’ultima sosta, nel Parco dei Cervi, prima del ritorno, sarà offerto un piccolo aperitivo in collaborazione con Fontegranne. L’accesso libero, basta prenotarsi al 3393508761.

Questo evento segna anche un periodo di passaggio per il festival, che vedrà prossimamente un restyling del format e dell’organizzazione. Nel frattempo, nei prossimi mesi, proseguiranno gli appuntamenti di “Un calice di Filosofia”, dove i partecipanti potranno incontrare filosofi ed intellettuali nelle migliori aziende vinicole delle Marche.

Questa sarà la 10° edizione per la Camminata Filosofica ed in questo suo ritorno, vuole ancor più rappresentare un recupero degli aspetti essenziali e autentici della vita, della sobrietà, della riflessione, dell’attenzione all’essere umano e alla sua interiorità, insomma della semplicità intelligente.

La vera natura dell’appuntamento di sabato, è quella di regalare un briciolo di leggerezza e spensieratezza, aiutando l’individuo a risollevarsi da questo periodo faticosissimo, per trovare i semi di una visione diversa e più naturale dell’esistenza, laddove l’essere può conquistare un punto di mediazione e di equilibrio con sé stesso, passando anche attraverso l’incontro con la natura, magari in uno dei luoghi più suggestivi della zona montana.






Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2021 alle 11:54 sul giornale del 04 settembre 2021 - 808 letture

In questo articolo si parla di cultura, filosofia, Comune di Amandola, letture, lago, passeggiata, camminata, wega formazione, filosofi, filofest, articolo, passeggiata culturale, San Ruffino, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/chvv





logoEV