Servigliano: domani prove ufficiali per i cavalieri. Il Torneo Cavalleresco ai nastri di partenza.

3' di lettura 07/08/2021 - 53esima ediziona per la rievocazione tra le più seguite dell’intera Provincia. 5 i Rioni che si daranno battaglia. Domani alle ore 17.00, i fantini ed i loro destrieri calcheranno il terreno dei giochi per il primo test ufficiale.

Bandiera a scacchi, si inizia. A Servigliano, sta per prendere il via il 53° Torneo Cavalleresco di Castel Clementino. La manifestazione più attesa da tutta la comunità, si avvicina al suo inizio ufficiale. La cosiddetta “Quintana” è una delle pochissime rievocazioni storiche italiane a non essersi mai fermata nel corso degli anni, neppure il Covid l’ha bloccata.

Domani, domenica 8 agosto, si svolgerà il primo appuntamento in programma: le prove ufficiali al campo giochi. I cinque cavalieri dei rispettivi Rioni scenderanno in pista per i primi test che inaugureranno questa 53° edizione.

Come di consueto, alle ore 15.30 sono previste le visite veterinarie per tutti i cavalli iscritti e alle 17.00 prenderanno il via le prove ufficiali. Ogni cavalieri avrà a disposizione tre tornate a testa per testare e studiare al meglio terreno e tempistiche. Fotocellula e speaker attivi fin dalle prime curve; la voce sarà quella di Maurizio Marinozzi. L’ordine con cui calceranno il terreno sarà il seguente: Rione Santo Spirito, vincitore dell’ultimo Palio, aprirà le danze, a seguire Paese Vecchio, Porta Marina, Porta Navarra e San Marco.

L’appuntamento di domani pomeriggio, sarà l’antipasto del ricco programma del Torneo Cavalleresco. Da non perdere saranno le giornate tra il 20 ed il 22 Agosto, con la rievocazione storica, lo spettacolo del Gams e la tanto attesa Giostra dell’anello.

Difficile fare pronostici, come ogni anno la gara regina del torneo serviglianese riserverà sorprese fino all’ultima tornata. Ovvio, il cavaliere da battere è Luca Innocenzi, che difenderà i colori degli “spiritilli”. Per ben 6 volte vittorioso a Servigliano, se la vedrà con il giovane Lorenzo Melosso di Porta Marina, che già lo scorso anno, da esordiente, andò vicino al colpo grosso. Paese Vecchio si affida al fresco campione della Quintana di Ascoli, Massimo Gubbini, agguerrito come sempre fin dai primi anelli. Cambia casacca, invece, il cavaliere Daniele Scarponi, che, dalla civetta di Porta Marina, dopo aver inciso il suo nome in ben tre vittorie, passa al giglio di Porta Navarra. Cambia punta di diamante anche San Marco, che si affida alla gioventù del 19enne Mario Cavallari.

Appende la lancia al chiodo, invece, uno dei cavalieri più apprezzati della storia della Quintana, l’eterno Cristian Cordari. Dopo circa 30 anni di gare e trionfi con molti Rioni, il più bello quello a Foligno, ora si impegnerà nella direzione del campo dei giochi.

La Giostra, momento principe della manifestazione, si svolgerà come sempre sulla tripla lunghezza: tre tornate ed anelli con un diametro che andrà dagli 8 ai 4,5 cm. Il Torneo Cavalleresco di Castel Clementino scalda i motori, vietato perderselo.








Questo è un articolo pubblicato il 07-08-2021 alle 17:23 sul giornale del 08 agosto 2021 - 282 letture

In questo articolo si parla di storia, spettacoli, servigliano, cavalieri, rievocazione storica, successo, quintana, figuranti, rioni, torneo cavalleresco, articolo, giostra dell'anello servigliano, alto fermano, estate 2021

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdX8





logoEV