Servigliano: il Torneo Cavalleresco scalda i motori. Sale l’attesa. “Che bella la quintana”.

3' di lettura 05/08/2021 - Domenica spazio ai Cavalieri per le prime prove ufficiali, poi da Lunedì 16 Agosto al via il programma, con presentazione Palio, sfilata dei rioni e cene storiche. Domenica 22 agosto il gran finale con la Giostra dell’anello. Obbligatorio il green pass.

In uno dei borghi più belli d’Italia e ormai riconosciuto anche fuori Regione come la capitale della musica, grazie ai concerti stellari che si svolgeranno nel Parco della Pace, i preparativi per un altro grande evento, forse il più sentito dell’anno, stanno entrando nel vivo. Servigliano apre le porte al 1450. Ora tocca al “Torneo Cavalleresco di Castel Clementino”.

Giunta alla sua 53° edizione, si tratta di una tra le rievocazioni storiche più seguite dell’intera Provincia, capace di richiamare appassionati da tutti i Comuni limitrofi. Indossando un suggestivo abito medievale, Servigliano, come ogni anno, si catapulta di nuovo nel XV secolo tra cavalieri, dame, sbandieratori e tamburrini.

Con addobbi ed ornamenti tipici del 1450, la Città accoglierà gli appassionati, trasportandoli in un viaggio speciale attraverso i secoli. Il centro storico e la famosa piazza saranno perfettamente decorati ed a completare l’atmosfera ci penserà il corteo storico con i figuranti che indosseranno abiti d’epoca, sapientemente ricostruiti dalle sarte serviglianesi. A darsi battaglia nella consueta giostra dell’anello, come sempre, saranno i 5 rioni: San Marco, Porta Marina, Porta Navarra, Paese Vecchio e Rione Santo Spirito.

La manifestazione, organizzata e curata dall’Ente Torneo Cavalleresco, con la collaborazione dell’Amministrazione Rotoni, si svolgerà nel totale rispetto delle norme anticovid, infatti sarà obbligatorio esibire il green pass per accedere agli eventi.

L’anteprima del programma è affidata ai cavalieri dei vari rioni, che nella giornata di domenica si cimenteranno nelle prime prove ufficiali della Quintana. Il cartellone degli appuntamenti entrerà poi nel vivo lunedì 16 Agosto, alle 21.30, con la presentazione del nuovo Palio. A fare da contorno alla serata, il consueto mercatino estivo, che per l’occasione sarà a tema medievale. Martedì 17, mercoledì 18 e giovedì 19 agosto, spazio alle storiche cene rionali, nei vari chioschi del centro storico. Santo Spirito, Porta Marina, Paese Vecchio, Porta Navarra e San Marco, non solo si daranno battaglia a suon di anelli conquistati nella giostra, ma si sfideranno anche a tavola.

Dai menu a tema, tra prodotti tipici ed eccellenze culinarie, si passa alla rievocazione storica di venerdì 20 e al successivo spettacolo del Gams. Il Gruppo Alfieri e Musici Storici, sabato 21 agosto alle ore 21.30, si esibiranno in una rivisitazione della Divina Commedia, portando in scena l’estratto “L’amor che move il Sole e l’altre Stelle”. In una suggestiva atmosfera, con costumi, bandiere e musiche, gli interpreti, come ogni anno, regaleranno vere emozioni.

A chiudere la manifestazione, la tanto attesa Giostra dell’Anello. A partire dalle ore 15.30, il fantastico corteo storico precederà l’atto conclusivo del torneo cavalleresco. Dalla Piazza principale, madame, messeri, duchi, conti e dame accompagneranno i cavalieri fino al campo dei giochi.

Dopo la vittoria dello scorso anno di Santo Spirito con il fantino Luca Innocenzi, gli altri Rioni torneranno a sfidarsi per rubare lo scettro agli “spiritilli”. Nel terreno dei giochi a forma di infinto, le 5 casate gareggeranno tra giri record e la spietata caccia all’ultimo anello, che farà stare col fiato sospeso il pubblico fino alla fine.










logoEV
logoEV