“La ricerca della bellezza”: il trionfo dell’arte al Giardino del Museo Diocesano

3' di lettura 02/08/2021 - Musica, pittura e scrittura si sono incontrate ieri sera al Giardino del Museo Diocesano di Fermo

La mostra d’arte contemporanea & performing art, “Alla ricerca della bellezza” ci ha regalato ieri una serata alla ricerca di nuove sensazioni. Complice della magia dell’evento è stata la stupenda cornice del Giardino del Museo Diocesano, come anche il tramonto sulla città di Fermo, ben visibile dalla terrazza. Inoltre, a creare l’atmosfera giusta per immergersi nell’arte, il set musicale Jazz a cura del Conservatorio di Fermo.

Si inizia con una lettura del Salmo da parte dell'attore Stefano Tosoni, e la lettura di una riflessione sul tema della bellezza di don Paolo Bascioni, letta dalla giovane direttrice artistica dell’evento Ilaria Ferretti. Ci tiene ad intervenire il sindaco Paolo Calcinaro. Secondo Calcinaro questo evento è importante perchè ha permesso di far conoscere e rivalutare un angolo “segreto della città”, uno dei molti posti meravigliosi di Fermo che vengono dati per scontati. La bellezza che “ricerca” il sindaco è quella della città, che va sempre valorizzata, anche con eventi come questi.

Nel suo saluto Mon. Rocco Pennacchio, Vescovo della Arcidiocesi di Fermo, ringrazia gli organizzatori dell’evento per aver creato “un’esperienza multisensoriale”, in cui si amalgamano messaggi laici e religiosi, unendo, inoltre, tutte le arti: la musica, la pittura, la scrittura. “L’arte è un dono di Dio e ogni dono di Dio va apprezzato” conclude il Vescovo. È proprio questo il senso dell’evento, afferma la direttrice artistica Ilaria Ferretti che, collegandosi alla sua riflessione, sottolinea che l'intento della serata era proprio quello di creare qualcosa di multidisciplinare.

La parola passa a Anna Rossi, Coordinatrice dell’Ufficio Pastorale Sociale del Lavoro della Diocesi di Fermo, che afferma che l’arte può dare la speranza. “Abbiamo accolto l’invito del Papa, espresso nel “Laudato Sii”, ovvero quello di ricercare la bellezza in ogni cosa” afferma Rossi, che invita tutti coloro che sono presenti ad aiutare chi non riesce a cogliere la bellezza a causa delle difficoltà della vita e quindi, in conclusione, di far arrivare la bellezza in ogni angolo della comunità.

Prende la parola Don Andrea Verdecchia, Direttore dell'Ufficio Diocesano Comunicazioni Sociali, con una riflessione sulle parole “bellezza” e “guerra”, che nascono dalla stessa radice latina. “Lo scopo di chi lavora con l’arte è lottare contro la bruttezza in cui siamo costretti a vivere” afferma don Andrea.

È il momento dell’attore Stefano Tosoni, che legge la poesia “Il bacio” di Neruda e poi intrattiene il pubblico con i suoi scritti. Il tema principale è lo sport: Tosoni presenta tre storie di sportivi, quella di Surya Bonaly, di George Foreman e Steven Bradbury. Il filo conduttore è la grande umanità di queste tre persone, che non hanno mai smesso di credere nel proprio talento.

Alla fine della serata, gli artisti presentano le loro opere e spiegano il significato e il messaggio nascosto dietro ogni dipinto. Hanno partecipato alla mostra gli artisti dell’Associazione UCAI: Daria Castelli, Mario Monachesi, Marisa Cesanelli, Matteo D’Errico, Enrichetta Gadioli, Giampiero Venturini, Mario Mercoldi, Sandra Torquati, Clara Venanzetti, Viviana Romagnani, Cristina Giovannucci, Gabriella Cesca, Michele Reschini, Cleofe Ramadoro, Lucia Spagnuolo, “Val Ange” Angela Valentini e Chiara Pieroni.

Da parte dell'Ufficio Pastorale del Lavoro, del Sociale e dell’Ambiente, i ringraziamenti ai tanti partecipanti alla serata, che si sono lasciati incuriosire dalla proposta: Ilaria Ferretti, Stefano Tosoni, gli artisti dell'Associazione UCAI, i musicisti del Conservatorio Statale di Musica di Fermo, per il loro coinvolgimento attivo e il Comune di Fermo, il Progetto Policoro e la Caritas Diocesana per il supporto operativo.








Questo è un articolo pubblicato il 02-08-2021 alle 15:51 sul giornale del 03 agosto 2021 - 290 letture

In questo articolo si parla di arte, cultura, attualità, fermo, museo diocesano, articolo, diocesi di fermo, duomo di fermo, Silvia Cotechini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cc8G