Fermo, "Sefer Yetzirà": mostra del M° Savini sul primo scritto della letteratura ebraica

2' di lettura 02/08/2021 - Verrà inaugurata il 4 agosto alle ore 18.00 a Palazzo dei Priori la mostra del M° Pierluigi Savini con il patrocinio del Comune di Fermo, il supporto dell’ass.”Artistico letteraria Alvaro Valentini” e dell’ass. “Chi mangia la foglia”, dal titolo Sefer Yetzirà, il libro della formazione nell’opera dell’artista Pierluigi Savini, aperta fino al 5 settembre dalle ore 17.00 alle ore 20.00.

Come partner culturale si unisce anche l’Archivio di Stato di Fermo con una mostra di preziosi esemplari di pergamene medievali che attestano l’antica presenza ebraica nella città di Fermo, visitabile sempre dal 4 agosto al 5 settembre dalle ore 8.00 alle ore 13.00 (info tel. 0734. 228739)

Il Sefer Yetzirà è il primo scritto della letteratura ebraica che ha fornito alla mistica cabalistica del linguaggio il suo vocabolario di base. Questo piccolo libro, di appena poche pagine, la cui stesura oscilla dal III al IV sec. ebbe un ruolo molto importante in epoca medievale. Fonte autorevole per filosofi, mistici e cabalisti che, richiamandosi al libro della formazione nei loro commentari poterono costruire le proprie idee riprendendo antiche speculazioni sulla Divina Sophia. La Sapienza divina crea da sé l’universo in trentadue meravigliose vie di saggezza, costituite da 10 sefirot, potenze fondanti l’ordine dell’universo, insieme alle 22 lettere dell’alfabeto, di cui tre seminali.

“Un momento alto di arte e di cultura con questa mostra – ha detto l’assessore alla cultura Micol Lanzidei - ed un ricco calendario di appuntamenti e di iniziative collaterali in grado di farci conoscere il primo scritto della letteratura ebraica. Un evento che attesta l’inesauribile forza e conoscenza del M° Savini che anche con le sue proposte e progetti rende originali e assolutamente interessanti gli appuntamenti con l’arte in città, a dimostrazione della ricca offerta culturale estiva di Fermo”.

“Per la profondità del tema – dicono i curatori dell’evento culturale Eleonora Paniconi, Matteo Silenzi e Piersante Iacopini - ci è sembrato di grande interesse far uscire dal chiuso dello studio di Pierluigi Savini l’opera Sefer Yetzirà, un tesoro nascosto che, per ricerca e bellezza, unita ad abilità materica, scandaglia le radici della mistica ebraica della creazione, le radici della cultura europea, spesso dimenticate oppure rimosse”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2021 alle 14:07 sul giornale del 03 agosto 2021 - 177 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cc8N