Medici di famiglia decisivi contro il covid. I Sindaci ringraziano la Dott.sa Raffaelli ed il Dr. Gallo.

5' di lettura 27/07/2021 - “Sono stati fondamentali per contenere la pandemia”. “Un punto di riferimento per tutti i cittadini della zona montana”. “Con i vaccini hanno dato sicurezza e speranza a centinaia di pazienti”. Vallesi, Grifonelli, Screpanti e Vergari elogiano l’operato della Dottoressa Noemi Raffaelli e del Dottor Giuseppe Gallo, da più di un anno in prima linea per combattere l’emergenza sanitaria. “Sono loro la risorsa primaria quando si parla di sanità locale. Medici di famiglia imprescindibili per il nostro territorio”.

E' passato un anno e mezzo dall’inizio della lotta contro il covid. Da marzo, in prima linea ci sono gli operatori sanitari di ogni ordine e grado. In particolare, per le zone montane ed i piccoli Comuni, a rivelarsi decisivi sono stati i Medici di famiglia. Con il loro operato e costante impegno, sono risultati fondamentali per la prevenzione, garantendo vicinanza ed assistenza no-stop ai pazienti e cittadini del territorio.

Fin dalle prime avvisaglie della pandemia, i medici di base hanno sostenuto i malati con ogni mezzo, continuando poi il loro prezioso lavoro con la somministrazione dei vaccini presso l’ambulatorio di Santa Vittoria in Matenano, o direttamente nelle abitazioni.

I Sindaci di Smerillo, Montelfacone, Montelparo e Santa Vittoria, hanno deciso di ringraziare il Dottor Gallo e la Dottoressa Raffaelli, elogiando il loro encomiabile operato.

“Fondamentali e decisivi è dire poco – esordisce il Sindaco Vallesi – sono un vero punto di riferimento per tutti i cittadini del nostro territorio. Stiamo parlando di medici esperti ed affidabili, che da oltre 20 anni svolgono il loro mestiere ad altissimo livello. I pazienti fanno sicuro affidamento sulle loro competenze e li ringraziamo per essere stati sempre presenti”.

Gestione dell’emergenza e poi vaccini: “Fin dall’inizio della pandemia, sia il Dott. Gallo che la Dottoressa Noemi Raffaelli, hanno affiancato i cittadini, spiegando le precauzioni da seguire per combattere al meglio il covid. Con dedizione, hanno coperto l’intero territorio montano, garantendo assistenza nelle abitazioni ed affiancando l’operato del 118 – sottolinea Vallesi – negli ultimi mesi, con estrema disponibilità, hanno sostenuto la campagna vaccinale, somministrando dosi nel punto di Santa Vittoria in Matenano o nelle case dei pazienti. Senza tirarsi mai indietro, hanno combattuto in prima linea questa battaglia”.

Sulla stessa linea il Sindaco di Montefalcone Giorgio Grifonelli: “Ringrazio a nome di tutta l’Amministrazione la Dottoressa Raffaelli ed il Dr. Gallo per il loro prezioso ed incessante lavoro. Sono stati un vero supporto per tutti noi”.

Tante le difficoltà portate dalla pandemia: “Per Montefalcone queste due figure si sono rivelate fondamentali, sia per i pazienti e sia purtroppo per chi non ce l’ha fatta – afferma Grifonelli – siamo stati uno dei Comuni montani più colpiti dalla pandemia. Qui, l’operato della Raffaelli è stato ancor più decisivo. Ha assistito costantemente i contagiati ed è stata sempre vicina anche a chi non è riuscito a sconfiggere il covid, dando conforto alle famiglie. Ha evitato ospedalizzazioni e preso in tempo i casi più gravi”.

Un’Amministrazione che ha affiancato il lavoro dei medici: “Come Comune, abbiamo sostenuto l’operato dei dottori, fornendo materiali, luoghi e supporto. Inoltre, sono stati fondamentali anche per l’assistenza fornita nella nostra casa di riposo, dove c’erano stati numerosi contagi”.

Una battaglia che dura da quasi due anni: “Stiamo parlando di medici che combattono da molti mesi, senza mai risparmiarsi. Non si tratta di uno sforzo di qualche settimana, ma da oltre un anno la Dottoressa Raffaelli ed il Dr. Gallo sono in prima linea per garantire il ritorno alla normalità”.

Medici di famiglia, fondamentali per i piccoli Comuni: “Non sono dei semplici medici, ma molto di più. Si tratta di figure senza le quali la vita in queste zone sarebbe ben diversa. È impensabile rilanciare i piccoli borghi senza garantire ai cittadini la presenza di medici di base e di un tessuto sanitario all’altezza. La carenza di personale medico è un problema che va risolto senza compromessi, perché non ci sono cittadini di serie a e di serie b. Ognuno ha il diritto a ricevere assistenza nel proprio territorio di residenza”.

Fa da eco il Sindaco di Montelparo Screpanti: “Sono stati eccezionali. Hanno svolto un lavoro incredibile per questi 4 Comuni. Le semplici parole non bastano, hanno compiuto qualcosa che va oltre i ringraziamenti”.

Assistenza no-stop a pazienti e presso le strutture sanitari: “Ho seguito da vicino l’operato del Dott. Gallo, assistendolo come potevo, soprattutto durante le sue vaccinazioni qui al Mancinelli. Insieme alla direzione, gli abbiamo messo a disposizione un infermiere e personale amministrativo per facilitare le somministrazioni. Sia lui che la dottoressa Raffaelli hanno dimostrato disponibilità e competenza”.

Dal primo all’ultimo giorno sempre in prima linea: “E’ un ringraziamento che va oltre i vaccini, perché hanno compiuto un lavoro fondamentale per tutta la comunità. Basti pensare alle centinaia di visite nelle case, durante la fase più critica della pandemia, per assistere i contagiati, mettendo a rischio la loro stessa vita. Non si sono mai tirati indietro”.

Ribadisce il concetto il Sindaco di Santa Vittoria Vergari: “Il Dr. Gallo e la Dottoressa Raffaelli hanno messo in campo competenze e impegno encomiabili. Con infinita disponibilità, sono riusciti a garantire assistenza in un momento complicato, difronte al quale forse molti di noi si sarebbero tirati indietro. Hanno ascoltato tutte le esigenze dei cittadini ed in questo ultimo periodo hanno dimostrato ancora una volta il loro valore, vaccinando senza sosta i pazienti”.










logoEV
logoEV