Tra arte, storia e natura, pomeriggio magico ieri a Montappone nel teatro naturale "Lu Vullicaru"

2' di lettura 26/07/2021 - In questa incredibile scenografia naturale il "Concerto dell'Acqua" della Banda Giovanile interprovinciale e quello di Giordano Moriconi con la sua chitarra classica.

Montappone. Prima tappa, quella di ieri a Montappone, del viaggio culturale che porterà dritti dritti all’Evento “ Paje” inserito nel Gran Circuito regionale Tipicità, il cui clou si terrà nel centro storico del paese domenica i 1° agosto dalle 17,00 alle 24,00.

Tema di questa terza edizione di Paje è l’Acqua e questo ha ispirato gli organizzatori, Comune e direttore artistico Ludovico Peroni, a osare qualcosa che prima non era mai stato fatto, cioè mettere insieme la poesia della natura e della musica in un sito del territorio come “Lu Vullicaru” che si trova in via Spazzi, nel cuore di un polmone verde secolare, dove l’acqua melmosa che fuoriesce da una sorta di vulcanello sotterraneo ha creato un piccolo letto che fluisce lento.

Proprio su un lato di questo letto si sono sistemati i 30 elementi della Banda Musicale giovanile interprovinciale( età media 16-18 anni) diretta dai Maestri Lelio Leoni e Mauro Stizza per tenere il “ Concerto dell’Acqua”. Dietro di loro lo sfondo del teatro naturale creato dalla natura negli anni, un muro che sembra di creta, stratificato e perfettamente semicircolare. Davanti il pubblico, sistemato a semicerchio sotto l’ombra degli altissimi alberi che a punti si intrecciano a tunnel. Uno spettacolo emozionale , in cui l’ambiente , la musica, l’uomo erano in perfetto afflato.

A seguire, dopo la Banda, il concerto singolo di Giordano Moriconi, di Monte Vidon Corrado, con il suo programma tra fughe e arie per chitarra classica , melodico di ampio respiro dal barocco al moderno , ha aggiunto poesia.

“Un incantevole spazio quello de lu Vullicaru che fino ad una settimana fa sarebbe stato impensabile utilizzare perché sul suolo si erano ammucchiati quintali di rami e fogliame e che è stato possibile solo grazie all’opera del Consorzio di Bonifica , del Comune di Montappone e dei tanti volontari che si sono adoperati” - ha sottolineato il Vice Sindaco Amerino Clementi ringraziando tutti.

“ Uno spazio naturale che racconta la storia e ora potrà essere utilizzato per creare altri eventi, non ultimo quelli teatrali- ha commentato Ludovico Peroni che oltre alla direzione artistica di Paje, insieme all’ Associazione il C-Lindro di cui fa parte , porta avanti sensibilmente i valori dell’ ambiente, dal rispetto alla valorizzazione.

Messo via il successo di questa prima tappa ora si prosegue con l’Anteprima di Paje, sabato 31 luglio dalle 20,30 che vedrà l’apertura del Paje Bar con i suoi cocktail tipici, la prima parte dello spettacolo Shinsei Taiko Project e la musica del DJ Lorenzo Morresi.






Questo è un articolo pubblicato il 26-07-2021 alle 19:44 sul giornale del 27 luglio 2021 - 588 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ccb5





logoEV
logoEV