Fermo, mototurismo: al via l'Off Road Moto Adventure Feast

3' di lettura 22/07/2021 - Torna dopo cinque anni a Fermo la Off Road Moto Adventure (ORMA) Feast con settanta mototuristi (numero limitato autoimposto dall’organizzazione nel rispetto della normativa vigente), provenienti da tutta Italia e da alcuni Paesi europei, iscritti alla quarta edizione di questo evento mototuristico nazionale, sotto l’egida della Federazione Motociclistica Italiana.

Domani, venerdì 23 luglio, nel pomeriggio, si svolgeranno le operazioni di registrazione dei partecipanti all’ex mercato coperto, con la serata dedicata al saluto di benvenuto nella sede della Nobile Contrada Fiorenza.

Anche le partenze del sabato 24 e domenica 25 luglio mattina (l’evento prevede due giorni di tour) si svolgeranno in un luogo unico per bellezza e importanza storica: il Girfalco di Fermo. All’ombra della Cattedrale, infatti, partiranno i due percorsi; quello della prima giornata arriverà fino al cospetto del Monte Sibilla e del Monte Vettore, nel Comune di Montemonaco, per poi tornare a Fermo, con arrivo nel pomeriggio in Piazzale Azzolino, mentre quello della seconda giornata avrà il giro di boa sul Monte Ascensione, per poi terminare sempre nel territorio del Comune di Fermo, ma sul mare, a Marina Palmense, con pranzo a base di pesce e pomeriggio in spiaggia, per chi non dovrà iniziare il viaggio di rientro. Da registrare che alcuni partecipanti stanno già trascorrendo un periodo di vacanza nel territorio di Fermo già da alcuni giorni.

Soddisfazione per l’ORMA FEAST viene espressa dall’Assessore allo sport Alberto Scarfini: “ogni iniziativa, come questa, che fa conoscere Fermo e il territorio è benvenuta. Lo sport è da sempre strumento per diffondere l’immagine e le bellezze della nostra città e quindi siamo ben lieti che questa manifestazione, che coniuga motori e turismo, torni a Fermo, che potrà così essere ammirata e vissuta per tre giorni dai visitatori su due ruote”.

Il tour è stato studiato e organizzato da Pietro Vitale, titolare di ORMA Project (www.ormaproject.com), in collaborazione con Fabrizio Romanelli (Gruppo PistaMunno, storica realtà motociclistica fermana) e con il Moto Club di appartenenza, Strade Bianche in Moto ASD, “per far conoscere – dice Vitale - una parte della regione affascinante e paesaggisticamente unica, con i suoi borghi, la sua storia e la tradizione enogastronomica locale, con la particolarità di utilizzare strade secondarie bianche e asfaltate, che permettono, chilometro dopo chilometro, di ammirare panorami che altrimenti non sarebbero visibili, utilizzando le vie di comunicazione principali”. E l’altro elemento caratterizzante ORMA Feast è il contatto che i partecipanti hanno con il territorio: ogni fermata nei centri storici, nei piccoli bar lungo le vie che solcano le colline, è l’occasione per conoscere un po’ di più l’animo delle Marche, la sua genuinità, riconosciuta da tutti i partecipanti anche nelle edizioni passate.

ORMA Feast ha avuto il patrocinio e la collaborazione del Comune di Fermo e il patrocinio di: Provincia di Fermo, Provincia di Ascoli Piceno, Provincia di Macerata, Comune di San Ginesio, Comune di Montemonaco, Comune di Cossignano, Comune di Castignano, Associazione Terre di Piloti e Motori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2021 alle 11:23 sul giornale del 23 luglio 2021 - 164 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbxD





logoEV
logoEV
logoEV