Sant’Elpidio a Mare: si chiude positivamente l’edizione 2021 di “Scorci di Medioevo”

2' di lettura 20/07/2021 - Soddisfatti gli organizzatori per la grande affluenza di pubblico che, nonostante la minaccia del maltempo, ha fatto registrare sold-out durante tutte le serate della manifestazione.

Si chiude con un bilancio più che positivo l’edizione 2021 di Città Medioevo, che quest’anno è stata ribattezzata “Scorci di Medioevo” per il nuovo format adottato dagli organizzatori per poter svolgere la manifestazione nel rispetto delle normative anti-contagio. Tre serate sold-out, o meglio quattro, considerando anche l’evento inaugurale del giovedì, con lo spettacolo organizzato dall’AMAT per i più piccoli nell’ambito di Piccola Città Medioevo: mille gli ingressi (questo il tetto massimo stabilito dalla normativa) raggiunti dopo poche ore ogni sera, al completo tutte le locande di contrada. Una scommessa vinta, dunque, per chi ha duramente lavorato in questi mesi affinché la manifestazione si svolgesse in una forma più vicina possibile a quella originaria. “Siamo davvero soddisfatti della grande affluenza di pubblico, che ci ha permesso di raggiungere il sold-out in ognuna delle serate della manifestazione, nonostante il maltempo che ha colpito soprattutto le serate di venerdì e sabato” ha commentato la Presidente dell’Ente Manifestazioni Storiche Contesa del Secchio, Alessandra Gramigna; “da segnalare poi la grande disciplina dei visitatori, che hanno rispettato le regole e mantenuto il distanziamento”. Regole rispettate anche grazie al lavoro degli organizzatori, che hanno allestito ciascuna delle aree adibite agli spettacoli con sedute per il pubblico poste a lecita distanza.

Il successo dell’edizione di quest’anno rafforza le ragioni di chi da tempo chiede un cambiamento sostanziale nella forma della manifestazione, accrescendo i dubbi su quale sia la forma migliore da adottare in futuro. “Sicuramente, il covid ha fatto da apripista per la valutazione di altre opzioni” ha affermato la Presidente dell’Ente Contesa; “abbiamo potuto appurare che anche questa forma funziona, pertanto traiamo da questa edizione un’importante lezione per il futuro: occorre concentrarsi maggiormente sulla cura dei dettagli offrendo al pubblico un intrattenimento di qualità. Da questo assunto partiremo per lavorare alla Città Medioevo del prossimo anno, che sicuramente trarrà il meglio da tutte le esperienze pregresse”. Per il momento, tuttavia, l’attenzione di Ente Contesa e contrade è tutta concentrata sull’organizzazione di un altro importante evento - forse quello più importante- del cartellone elpidiense, la Contesa del Secchio, la più antica rievocazione storica delle Marche, che torna l’8 agosto con l’edizione numero sessantanove.




Roberta Ripa


Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2021 alle 17:46 sul giornale del 21 luglio 2021 - 351 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Roberta Ripa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbhs





logoEV
logoEV
logoEV