Amandola conquista Rai 1. Dopo la rinnovata bandiera arancione, arriva anche Linea Verde.

2' di lettura 19/07/2021 - Il programma di punta della domenica, in un vorticoso viaggio tra le bellezze marchigiane, ha fatto tappa anche nella Città ai piedi dei Sibillini. Tra scorci mozzafiato, monumenti storici e tante eccellenze del territorio, Amandola è stata protagonista di una delle rubriche televisive più seguite, entrando nelle case di moltissimi italiani.

Si accendono i riflettori sull’entroterra fermano. Macchine da presa e droni si sono posati su uno dei Comuni più rappresentativi della zona montana. Linea verde ha deciso di fare tappa ad Amandola.

La nota trasmissione domenicale, nella sua versione estiva, ha scelto Amandola come località di riferimento per il fermano. Nel suo sconfinato e colorato viaggio, la rubrica di Rai 1 ha messo in vetrina le bellezze e peculiarità della Città ai piedi dei Sibillini.

I conduttori Angela Rafanelli e Marco Bianchi, partendo prima da Senigallia, per poi spostarsi a Jesi e Fano, sono giunti fino ad Amandola, unico Comune della Provincia di Fermo protagonista del “programma in verde”.

Dal centro di Piazza Risorgimento, a rubare la scena sono statie la Porta San Giacomo e la storica Chiesa di Sant’Agostino, simbolo della rinascita post sisma, visto che è stata la prima chiesa della zona montana a riaprire le porte ai fedeli dopo il terremoto del 2016.

La guida turistica Valeria Nicu, in un rapido excursus, ha poi illustrato la storia economico-sociale di Amandola, che da Paese poco popolato, nel corso dei secoli è cresciuta soprattutto grazie alla lavorazione ed al commercio di lana e pellami. Dal centro della Città, i droni si sono poi spostati nel balcone dei Sibillini, Piazza Alta, dai quali migliaia di italiani avranno potuto ammirare la cornice montuosa che circonda Amandola. Citate anche le tante bellezze artistiche di Amandola, come il deposito di opere d’arte o la mostra carolingia in fase di allestimento.

Menzione d’onore anche ai tanti prodotti tipici che hanno sfilato durante il programma: il pane dei Sibillini, il miele locale, lo yogurt artigianale migliore di Italia ed il re indiscusso della Città, il tartufo pregiato dei Sibillini, protagonista in questo week-end anche dell’ormai rodata rassegna culinaria “Diamanti a Tavola”.

Insomma, Amandola ha aperto le sue porte a Rai 1 e lo ha fatto nel migliore dei modi, mettendo in mostra quanto di bello e buono ha da offrire a turisti e viaggiatori. A conferma delle grandi qualità turistiche e ricettive, affinate molto negli ultimi anni, ad Amandola è stata riassegnata la Bandiera Arancione. Il Touring Club Italiano, dopo la prima assegnazione nel 2018, ha deciso di confermare lo stendardo arancione alla Città dei Sibillini, per aver mantenuto e migliorato l’accoglienza e l’ospitalità verso i suoi visitatori e per continuare ad offrire un costante turismo di qualità.












logoEV
logoEV