Porto Sant’Elpidio: Dopo Cheope è la volta di Chefren

3' di lettura 02/07/2021 - Taglio del nastro per il nuovo punto vendita Spazio Conad di via Fratte nr.41

Con l'inaugurazione di ieri, giovedì 1 luglio, ha aperto ufficialmente i battenti il nuovo Spazio Conad sito in via Fratte nr.41.
Al taglio del nastro, preceduto dalla benedizione di Don Tony Venturiello, erano presenti le autorità locali con il vice-sindaco Daniele Stacchietti, gli assessori Luca Piermartiri e Vitaliano Romitelli, oltre ai padroni di casa: l'entourage di Conad Adriatico. Cerimonia presieduta dalla società Chefren che si occuperà della gestione del nuovo Spazio Conad.
Il restyling che è seguito al cambio insegna del punto vendita all'interno del centro commerciale ex Auchan si è reso necessario per rispondere ai nuovi bisogni dei clienti e per offrire al bacino limitrofo un ipermercato in linea con i nuovi trend della distribuzione.
Chefren ha deciso di curare ogni dettaglio senza trascurare comunque l'aspetto umano della questione. Il dato più importante è legato ai lavoratori. Tutti gli ottantuno collaboratori che erano in forza all'ex Auchan sono stati confermati in blocco dalla nuova proprietà. E’ questo il principale segno "più" che emerge da questa nuova apertura. È importante stabilire un nuovo tipo di rapporto con i collaboratori del supermercato: "il nostro punto di forza - spiega Katia Di Nicolò che insieme a suo fratello Feliziano e a Raffaele Gerardi (ex direttore di punti vendita Auchan) gestisce questa nuova realtà - sono i collaboratori, fondamentali per la buona riuscita del progetto. Per questo motivo sono stati sottoposti a corsi di formazione e sono stati coinvolti personalmente in alcune scelte organizzative." Così come accade nell’altro supermercato gestito dalla famiglia Di Nicolò, il Conad di via Caserta che continua regolarmente la propria attività e che, anzi, si pone il fine di rappresentare sempre più un punto fermo nella vendita per quanto riguarda l’area sud del paese.
Il nuovo Spazio Conad si presenta al pubblico con un concept rinnovato in linea con la filosofia di Conad incentrata sulle persone e sulla comunità. Il cliente viene accolto e guidato in questa nuova esperienza di conoscenza dei prodotti e della loro qualità su superfici fortemente caratterizzate e immediatamente riconoscibili. Sono stati rinnovati e potenziati tutti i reparti prestando grande attenzione alla valorizzazione dei prodotti del territorio. Nell'area freschi si trova l’ortofrutta a libero servizio ma anche i pronti; la macelleria con vendita delle carni assistita e a libero servizio dove si possono degustare a vista le carni frollate presenti in vetrina; un reparto di pescheria tradizionale sia assistita che take away; una formaggeria ampia e ricercata; la prosciutteria che si distingue per la profondità e varietà dei tagli; un reparto gastronomia con banco caldo e freddo dove uno chef interno si occupa della preparazione dei piatti. Tra le novità portate dalla nuova gestione all’interno del supermercato la più importante è certamente lo spazio dedicato al sushi.
Ai vari corner non alimentari già presenti a breve si unirà il nuovo partner Upim con un’offerta che spazia dall’abbigliamento uomo e donna, alla moda bambino con il marchio Blukids fino alla cura della persona e alla casa con il brand Croff. Pensato per la famiglia, Upim è un marchio di abbigliamento molto basico, semplice che non trascura comunque il gusto e lo stile pur avendo prezzi accessibili.
L'offerta è in stile Conad: convenienza; qualità; funzionalità.


di Keti Iualè
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2021 alle 09:51 sul giornale del 03 luglio 2021 - 3284 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b9OL





logoEV