Si alza il sipario. Falerone cala gli assi. Al Teatro Romano una stagione stellare.

5' di lettura 25/06/2021 - Spettacoli estivi con artisti di primo livello. Da Laura Morante a Matilde Brandi, da Gaia De Laurentis a Tosoni con la sua Odissea. “Sarà la stagione della ripartenza”. L’anteprima è affidata alle Serenate dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana. La prima serata il 15 Luglio, poi si continuerà fino ad Agosto. “Il teatro romano, location perfetta per eventi di questo tipo. Uno scenario così possono vantarlo in pochi”. Piani di sicurezza attivati e norme anticovid da rispettare: “Non è stato facile organizzare una stagione teatrale in questo periodo, ma ci siamo riusciti e aspettiamo grandi presenze.

In estate c’è chi sceglie mare, sole ed ombrelloni e chi, invece, preferisce spettacoli teatrali all’aria aperta, magari in una location unica e suggestiva. Questo è proprio quello che offre la tanto attesa Stagione Teatrale di Falerone, che si terrà nello storico Teatro Romano.

Annunciata questa mattina, vanta nomi di spicco e serate di primo livello. “Sarà la stagione della ripartenza – ha affermato l’Assessore Taino Felici – dopo l’edizione ridotta dello scorso anno causa covid, siamo tornati a proporre una serie di eventi con artisti di grande spessore”.

Gli appuntamenti prenderanno il via giovedì 15 Luglio, per continuare poi fino al 9 Agosto. Commedie, spettacoli impegnati, monologhi, grandi classici e anche stand up, ce n’è per tutti i gusti. Un calendario ricco che riempirà l’estate fermana.

“In realtà la stagione verrà inaugurata domenica 27 giugno, fra due giorni, con un anteprima dedicata alle Serenate. L’Orchestra Filarmonica Marchigiana ci delizierà con musiche di Mozart, Strauss, Cajkovskij ed altri grandi artisti, ripercorrendo le sonorità della serenata”. Il concerto si terrà alle 19.00, tradizionale orario delle serenate di un tempo.

Un’edizione per lasciarsi alle spalle quest’ultimo periodo: “Vogliamo regalare momenti di spensieratezza e far trascorrere al pubblico qualche ora di divertimento. Lo scopo del teatro è proprio questo, dare gioia a chi assiste lo spettacolo – sottolinea Felici – abbiamo messo su un programma cercando di soddisfare le esigenze di tutti e posso dire che abbiamo fatto un gran lavoro. Devo ringraziare la collaborazione dell’Amat ed il sostegno della Società Eclissi Eventi, sapientemente guidata dalla Direttrice Artistica Maria Teresa Virgili, sempre disponibile e pronta a soddisfare le nostre richieste”.

Un Calendario che vanta nomi illustri. Come è stato organizzare una stagione di questa portata dopo un anno così complicato? “Devo essere sincero, è stato davvero difficile. Il covid ha reso tutto più macchinoso. Abbiamo dovuto fare i conti con piani di sicurezza e norme antipandemia rigide, alle quali dobbiamo attenerci – spiega Taino Felici – molteplici sono state le restrizioni, come riguardo ai posti. Infatti, il teatro, dalle sue originarie 500 sedute, propone solo 200 posti. È il massimo che siamo riusciti ad ottenere. Ovvio, con metà della capienza non è facile richiamare artisti, ma nonostante tutto ci siamo riusciti”.

Viste le tante difficoltà, avete mai pensato di sospendere la stagione, almeno per quest’anno? “Sono sincero, nella scorsa edizione quella del 2020, ci abbiamo pensato. Volevamo prenderci un anno sabbatico, poi però ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo organizzato il tutto”.

C'è attesa intono alla stagione? "Si, davvero molta. Il nostro pubblico non vede l'ora di partecipare. Molti hanno già prenotato i biglietti e chiesto informazioni sugli spettacoli. Questo ci rende molto orgogliosi. Ci siamo particolarmente impegnati nell'organizzazione, il Comune ha investito un budget iniziale, mettendo a disposizione circa 10.000€, una cifra considerevole che testinomia quanto tenesse alla manifestazione. Dopo quest'ulitmo periodo gli sponsor sono venuti a mancare, ma contiamo di ammortizzare le spese con la vendita dei bilgietti".

Un programma davvero ricco. Dopo l’anteprima di domenica, si parte il 15 Luglio con “Preferisco che restiamo amici”, una commedia dove Matilde Brandi e Giuliano Capuano, tra risate e comicità, vestiranno i panni di una coppia davvero particolare. La commedia, in stile romantico, è ricca di colpi di scena e calza perfettamente attorno ai due personaggi. Il 22 luglio sarà la volta di Paola Barale, Paola Quattrini e Mauro Conte, con Slot. Il trio darà vita ad una commedia divertente e graffiante, dove le due “Paole” vestiranno i ruoli di una moglie ferita e di una donna sicura di sé. A condire il tutto ci sarà la presenza di Mauro Conte nel ruolo del figlio.

Il 28 Luglio toccherà ad un’altra artista di livello superiore, Laura Morante, che interpreterà la Medea di Euripide, forse lo spettacolo più atteso della stagione. Qualche giorno dopo, il 31, andrà in scena il “Profumo dei Legni”, una magistrale opera che segue il filone del meta-teatro, curata da una giovane compagnia teatrale, che esordirà a Fermo.

Il 4 agosto toccherà allo spettacolo a tutto tondo “Scoppia”, con Gai De Laurentis, Gino Aurisio e Riccardo Barbera. I protagonisti, attraverso un viaggio nel tempo dalle origini dell’umanità fino ai giorni nostri, guideranno il pubblico nei meandri della vita di coppia. La stagione si chiuderà il 9 Agosto, con Stand-up tragedy-Odissea, con Stefano Tosoni e Stefano De Bernardin, che racconteranno l’avvincente storia di Ulisse attraverso i canoni della moderna stand-up comedy.

Una stagione dei fiocchi. Però il vero protagonista è il Teatro Romano, giusto? “Si, esatto. È la location a dare quel quid in più che fa fare la differenza. Si tratta di un luogo a dir poco suggestivo – conclude Taino Felici – capace di regalare emozioni e catapultare il pubblico in un’atmosfera unica, ricca di storie e arte. Il Teatro è stato ripristinato, sono stati istallati nuovi impianti a led e rinnovato il piano di sicurezza. Insomma, abbiamo rifatto il look per la nuova stagione”.












logoEV
logoEV